Curiosità

Parquet per esterno: tutti i vantaggi di questa scelta e qual è il legno migliore

Installa il parquet all’esterno della casa e scopri tutti i vantaggi di questa scelta: ecco come scegliere il legno migliore.


La scelta del pavimento, all’interno della propria casa, non è per nulla facile. Al contrario, si impiega sempre moltissimo tempo per scegliere quello giusto e far sì che tutto sia come l’abbiamo sempre immaginato. Se l’attenzione al pavimento della casa risulta essere molto dettagliata, non è così per l’esterno, che spesse volte viene trascurato.

Negli ultimi anni sta prendendo piede una nuova ‘moda’: il parquet anche per l’esterno della casa. Vediamo insieme quali sono i vantaggi di questa scelta e come poter scegliere al meglio il legno da utilizzare. Pronti?

Parquet per esterno: ecco tutti i vantaggi di questo materiale

La scelta del parquet, all’interno o all’esterno della propria casa, è sempre molto pensata. A differenza di altri materiali, quest’ultimo è considerato più ‘delicato’. Per questo motivo tantissime persone riflettono bene prima di installarlo nella propria abitazione. Ma come abbiamo detto, se installarlo in casa appare così scontato, installarlo all’esterno è una novità. Dunque perché si dovrebbe scegliere proprio quest’ultimo?

La prima cosa a cui si pensa, quando si parla del parquet, è l’eleganza con cui ci si trova ad interfacciarsi. Avere un patio, un balconcino, un terrazzino o un piccolo giardinetto, fuori casa, rivestito col parquet è davvero meraviglioso. Oltre però a tutto ciò e all’aspetto estetico, c’è bisogno di soffermarsi anche su altro, come ad esempio le qualità e il tipo di legno da acquistare.

vantaggi parquet esterno casa
I vantaggi del parquet all’esterno della casa (Biopianeta.it)

Tutti pensano che l’acquisto del parquet sia strettamente legato all’eleganza e all’aspetto estetico, ma non è così. Infatti quest’ultimo è perfetto perché tende a:

  • avere un buon isolamento acustico
  • avere un isolamento termico naturale, generato dal legno stesso
  • avere una difficile usura nel tempo
  • avere un valore immobiliare davvero enorme

Tutte queste caratteristiche, che ritroviamo anche per la casa, sono fondamentali per l’esterno. Immaginate andare a casa di un vostro amico che possiede questo pavimento sul proprio balcone: sembrerà di stare in Paradiso! Ovviamente possiamo ben comprendere che il parquet per esterni non può essere uguale a quello per interni, proprio per le diversi situazioni che si trova ad affrontare (ad esempio la pioggia incessante invernale e così via).

Per questo motivo, è bene prestare attenzione anche alla qualità del legno per sceglierlo consapevolmente. Solitamente si tende a focalizzarsi su legni ‘esotici’, quali ad esempio: il Teak, l’Ipè, il Massaranduba. Sono perfetti perché hanno una resistenza davvero unica, ma un prezzo abbastanza elevato. Se cercate qualcosa di più economico, ma leggermente meno resistente, dovete puntare sull’abete americano, sul pino e sull’acacia.

Back to top button
Privacy