Ambiente

Se avete questa pianta in casa fate attenzione: ecco il motivo

Avere  cura delle piante può essere un’esperienza gratificante, ma bisogna fare attenzione a quale tipo di piante si tengono in casa.


Le piante in casa possono avere tanti effetti positivi sul nostro benessere mentale. Prendersene cura di esse, infatti, può diventare un’attività rilassante e gratificante. Annaffiarle, potarle e curarle, può offrire un momento di tranquillità e un modo per concentrarsi su qualcosa di diverso dalla frenesia quotidiana. Inoltre, aggiungono un tocco di verde e colore agli spazi interni, migliorando l’aspetto generale della casa.

La varietà di forme e dimensioni delle piante consente di scegliere quelle che si adattano al tuo stile e alla disposizione della casa. Quando però si decide di tenere una pianta in casa ci sono degli aspetti a cui prestare attenzione. 

A cosa prestare attenzione quando si scelgono le piante

In particolare, parliamo di una pianta che appartiene alla famiglia delle Crassulaceae, originaria del Sudafrica. È comunemente nota come pianta del denaro, albero di Giada o albero della fortuna. Questa pianta è spesso associata a credenze e tradizioni legate alla fortuna e alla prosperità, soprattutto in alcune culture asiatiche. Si crede che porti buona fortuna e prosperità economica a coloro che la coltivano e la tengono in casa o in ufficio.

pianta di giada
A cosa fare attenzione se si ha una pianta di Giada (biopianeta.it)

Tuttavia se si sceglie di mantenere un albero di Giada bisogna fare attenzione ad alcune cose che possono comprometterne la crescita. Essa è infatti una pianta succulenta, in grado cioè di trattenere in maniera naturale umidità nella parte interna delle proprie foglie. Infatti essendo nativa del Sudafrica è abituata a sopravvivere anche in terreni dalle scarse precipitazioni.

Quindi, è necessario prima di tutto fornire alla pianta un adeguato numero di ore di sole, anche non diretto. La pianta infatti è concepita per averne bisogno. Anche in inverno è una buona idea magari proteggerla dalle correnti fredde, mantenendola però vicino alla finestra quanto più possibile. L’irrigazione inoltre, deve essere effettuata quando il terreno è completamente asciutto.

Il terriccio deve presentare una forma poco compatta in modo da drenare a sufficienza attraverso i fori sul fondo. In particolare si dovrebbe innaffiare a 2-3 giorni di distanza da quando il terreno risulta essere quanto totalmente asciutto. Infine, anche l’albero di Giada ha bisogno di un terreno ricco di azoto. Per questo, aggiungere dei fondi da caffè al terriccio può sembrare un semplice rimedio “casalingo” ma generalmente molto efficace.

Back to top button
Privacy