Curiosità

Candele di Natale, ecco come realizzarne di bellissime e particolari: il fai da te economico che ti invidieranno

C’è un metodo veloce ed economico che permette di realizzare delle candele di Natale di altissima qualità. Ecco di cosa si tratta.


Il Natale è una delle feste più attese dell’anno, poiché regala un’atmosfera magica e ricca di unione e di condivisione. Inoltre, possiede una storia antichissima alle spalle, infatti le prime tracce del Natale risalgono addirittura al 203-204 d.C. Tuttavia, non è possibile fornire una data certa sulla nascita di questa antichissima festa, il cui obiettivo è commemorare l’arrivo sulla Terra del figlio di Dio. Ciononostante, la prima testimonianza certa del Natale risale all’anno 336.

Secondo gli storici, gli antichi decisero di accorpare in un unico giorno, cioè il 25 dicembre, la festa del Natale e la festa del Natalis Solis invicti, che era una festività in onore del Sole. Oggi, la festa del Natale ingloba le antiche tradizioni e le moderne usanze.

Le moderne candele di Natale

Durante le festività natalizie si possono creare una serie di manufatti che lascerebbero senza parole chiunque. In modo particolare, alcune persone scelgono di dedicarsi alla creazione di presepi, di alberi luminosi e di ghirlande. Inoltre, queste splendide opere d’arte possono essere realizzate riciclando tantissimi materiali inutilizzati da tempo: fogli di carta, contenitori di plastica, calzini, collant, vestiti rovinati ecc. Questi ultimi sono perfetti per accendere la fantasia degli esseri umani e per creare un qualcosa di unico. Chiaramente, rappresentano anche un esempio di riciclo da seguire tutto l’anno. Una delle idee più belle, che spopola sul web, consiste nel creare dei veri e propri “paraspifferi” da poggiare sotto le porte e le finestre.

come preparare candele di natale
Candele di Natale: i passaggi per farli da soli – biopianeta.it

Questi elementi decorativi, che servono per bloccare l’ingresso di aria fredda dalle finestre, possono essere realizzati riciclando la biancheria, gli stracci della polvere o le fasce per capelli. Un’altra bellissima creazione “riciclata” è la candela di Natale: in questo caso servirebbero un bicchiere, un vasetto, l’olio d’oliva e un po’ di acqua. Per quale motivo l’olio d’oliva? Questo prezioso ingrediente sarà il combustibile della candela, grazie al quale la piccola fiammella rimarrà accesa. Pertanto, il primo passo verso la creazione di questo manufatto è creare la base su cui poggerà la famosa candela.

Successivamente, bisogna agganciare lo spago sul fondo del contenitore, affinché funga da stoppino della candela. In altre parole, il 90% dello spago dovrà essere immerso nell’olio e nell’acqua, mentre il restante 10% dovrà sbucare fuori dal contenitore e rimanere asciutto per l’accensione della fiammella. Ovviamente, la parte più divertente è la decorazione del contenitore, infatti è possibile inserire sul fondo del bicchiere una casetta di Natale, un alberello o una statuetta di Babbo Natale.

Back to top button
Privacy