Salute e benessere

Lo riceviamo dalla madre al momento del concepimento: la scoperta che condiziona tutta la nostra vita

È stata fatta una scoperta che potrebbe condizionare la nostra vita. Si tratta di qualcosa che riceviamo da nostra madre durante il concepimento.


Le cellule possiedono due forme distinte di DNA: il DNA nucleare, situato nel nucleo e contenente la maggior parte del materiale genetico, e il DNA mitocondriale, o mtDNA, situato nei mitocondri.

Questi organelli specializzati sono essenziali per la cellula, in quanto sono responsabili della conversione dell’ossigeno e del glucosio in ATP attraverso la respirazione cellulare. Scientificamente, sono caratterizzati da 37 geni presenti nel loro DNA.

L’aspetto unico del DNA mitocondriale è che viene trasmesso solo dalla madre, a differenza del DNA nucleare che viene ereditato da entrambi i genitori.

Si tratta di un enigma biologico di lunga data, ma un gruppo di ricercatori sembra aver finalmente scoperto la risposta.

Gli studi hanno rivelato che gli spermatozoi hanno una quantità limitata di mitocondri e mancano di una proteina necessaria per la conservazione e l’espressione dell’mtDNA.

Di conseguenza, dopo la fecondazione, solo il mtDNA dell’ovocita materno viene trasmesso all’embrione.

La scoperta che condiziona tutta la nostra vita

Uno studio condotto da un team di ricerca internazionale ha analizzato gli spermatozoi e ha scoperto che contengono circa 100 mitocondri, ma il loro mtDNA non è integro e manca di una proteina chiamata fattore di trascrizione mitocondriale A (TFAM).

DNA umano
DNA umano-biopianeta.it

Questa scoperta potrebbe spiegare perché il mtDNA viene trasmesso solo dalla madre e non dal padre.

Si pensava che i mitocondri degli spermatozoi e il loro DNA fossero trasferiti alla cellula uovo durante la fecondazione, ma che venissero distrutti da un meccanismo immunitario.

Tuttavia, rimaneva da chiedersi perché gli spermatozoi non potessero trasferire il DNA mitocondriale e se questo compito fosse riservato alla cellula sessuale materna.

Il team di ricerca ha proposto una spiegazione accattivante. Hanno suggerito che gli spermatozoi spendono una grande quantità di energia mentre nuotano alla ricerca dell’uovo, portando a una serie di mutazioni nel mtDNA.

Al contrario, le uova rimangono inattive nell’utero, ricavando energia dalle cellule circostanti e preservando il loro mtDNA.

Il professor Mitalipov ha affermato che le uova trasmettono molto bene il mtDNA, poiché non utilizzano i mitocondri come fonte di energia.

Questo è dovuto al fatto che, durante la fecondazione, il DNA mitocondriale paterno non viene trasferito perché potrebbe causare gravi malattie nella prole, in particolare in quegli organi che richiedono molta energia, come il cuore e il cervello.

Per questo motivo, il DNA mitocondriale paterno viene scartato, in quanto non è utile per l’evoluzione. I risultati di questa ricerca sono stati pubblicati su Nature Genetics, una prestigiosa rivista scientifica.

Back to top button
Privacy