A Bologna il master in Storia e Cultura dell'Alimentazione

Aperte le iscrizioni per il master in Storia e cultura dell’alimentazione promosso dall’Università di Bologna: un corso che tratta l’alimentazione come elemento costitutivo del patrimonio culturale italiano da difendere e valorizzare

L’Università di Bologna ha aperto le iscrizioni per il master in Storia e Cultura dell’Alimentazione per il prossimo anno accademico 2018/2019: un corso dedicato alla valorizzazione dell’alimentazione intesa come elemento costitutivo del patrimonio culturale italiano, da difendere e conoscere. La sede è quella del Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’ateneo bolognese; il termine per le domande di ammissione è fissato al 14 dicembre 2018.

Il taglio inedito che distingue il master, dunque, porterà a trattare dell’alimentazione dal punto di vista storico, antropologico, sociologico, letterario e artistico; insieme ad una formazione teorica, sono previste attività pratiche e laboratoriali che caratterizzano tutti i corsi del master, in modo da affiancare l’operatività ad una riflessione concettuale. Obiettivo del corso è quindi quello di formare dei professionisti capaci di promuovere il patrimonio alimentare gastronomico sia per conto di enti pubblici che di privati; organizzando eventi culturali e turistici che ruotano attorno alle risorse alimentari e gastronomiche, occupandosi anche di consulenza per le aziende del settore, quanto di pubblicistica specializzata (dalla critica gastronomica alla ricerca storica), gestendo e valorizzando materiali relativi alla cultura alimentare in archivi, musei e biblioteche.

--pubblicità--

Un corso completo sulla base della cultura alimentare italiana: il master, dalla durata annuale, inizierà il 31 gennaio 2019 per terminare nel gennaio 2020, con una serie di corsi integrati da seminari, conferenze e laboratori e infine uno stage di 300 ore nelle sedi di istituzioni culturali e produttive del territorio.

Photo credit: Pixabay.it

LEGGI ANCHE: