Economia circolare: tazze e tazzine fatte con i fondi di caffè

Il progetto di Kaffeeform parte dall’Italia: prevede che vengano riciclati i fondi di caffè per dar vita a tazze, tazzine e piattini totalmente sostenibili e che evitano lo spreco dei fondi di caffè, in collaborazione con le caffetterie

Sostenibilità a trecentosessanta gradi per il progetto di Kaffeeform, la giovane azienda tedesca che in modo perfettamente sostenibile – ed originale – ha trovato il modo di non sprecare i fondi di caffè, riutilizzandoli per creare tazze, tazzine e piattini totalmente ecologici. I fondi di caffè, come è noto, possono essere riutilizzati in molteplici modi. Perché dunque non riutilizzarli per farne dei contenitori?

A questa domanda ha risposto il designer dell’azienda, Julian Lechner, che ha studiato alla Libera Università di Bolzano: proprio dall’Italia, dopo tre anni di sperimentazione e confronti con esperti, è nato dunque il progetto delle Kaffeeform coffee cups. Il prodotto viene realizzato in collaborazione con le caffetterie di Berlino che forniscono i fondi di caffè preparato e venduto. I fondi, prima essiccati e poi confezionati, vengono spediti in un laboratorio di protezione. I fondi sono mescolati con pezzettini di legno e colle naturali che creano un prodotto resistente e dal design moderno. Ne esce fuori un prodotto leggero, lavabile in lavastoviglie, senza BPA, ed ecologico e compostabile: tutti i prodotti sanno ovviamente di caffè, e hanno il tipico colore scuro dei chicchi tostati.

--pubblicità--

La prima tazzina fatta di fondi di caffè è stata lanciata nel 2015: oggi, le Kaffeform coffee cups possono essere acquistate online e in alcuni negozi di Berlino, Parigi, Liegi, Londra, Oslo, Reykjavìk e Amsterdam, al prezzo di 15 euro per una tazzina con piattino.

Economia circolare: tazze e tazzine fatte con i fondi di caffè

Photo credit: @kaffeform coffee cups

LEGGI ANCHE: