In Giappone il primo albergo che include un gatto nella stanza

Un hotel unico al mondo quello giapponese di Hakone, dove i clienti possono prenotare, insieme alla stanza, anche un gatto da coccolare durante il loro soggiorno

In Giappone, si sa, vanno pazzi per i gatti, veri re fra gli animali domestici, abitanti di intere isole come la “cat island” di Tashirojima, o padroni di interi villaggi come il Kichijoji Petit Mura, ovvero la CittĂ  dei gatti a Tokyo. Ora sempre il Giappone può vantare un nuovo primato: quello del primo albergo in cui oltre ad una stanza si può prenotare la presenza di un gatto da coccolare durante il proprio soggiorno.

Succede nel villaggio di Hakone, cittadina famosa per la vista sul monte Fuji, dove sorge un hotel, il My Cat ryokan diretto da Makikat Yugawara sorto dove un tempo si trovava un cat cafè. In questo albergo si può fittare una stanza e chiedere di poter godere della compagnia di un felino: dopo aver pagato il prezzo della stanza (25 euro, circa 3000 yen) infatti, si sceglie il gatto da avere con sÊ in camera. Le stanze predisposte ai gatti sono previste di doppia porta per evitarne la fuga, e si può anche decidere di cenare con lui pagandogli del cibo adatto.

--pubblicitĂ --

Una formula che sta attirando e incuriosendo molte persone che scelgono la cittadina come meta di relax: la possibilitĂ  di avere un gatto in camera migliora la vacanza. Come racconta la proprietaria dell’albergo, “nel nostro cat cafè, sentivamo spesso le persone dire quanto sarebbe piaciuto loro poter trascorrere piĂš tempo insieme ad un gatto. CosĂŹ, abbiamo deciso di trasformare il cafĂŠ in un vero e proprio hotel. Al contrario dei locali o degli spazi pubblici in cui i felini sono quasi sempre “passivi” e solitari, quelli che ospitiamo nel nostro albergo amano lasciarsi coccolare e passare del tempo insieme ai nostri clienti”.

Photo credit: Pixabay.it