Contro lo spreco, il supermercato dove il cibo si prende gratis

Si chiama Inconvenience store il supermercato contro lo spreco alimentare dove si può prendere gratis il cibo sprecato, oppure pagando in base alle proprie possibilità economiche

La formula si chiama “pay what you feel”, ovvero pagare in base a quanto si può, o non pagare affatto. Si pratica nel supermercato Inconvencience, uno store contro lo spreco alimentare e la povertà che si trova a nord di Molbourne, avviato dall’associazione Lentil As Anything, che vuole combattere gli sprechi aiutando la comunità che non può permettersi la spesa.

Come spiega il coordinatore dello store, “l’idea è di fare qualcosa per garantire l’accesso al cibo a tutti. Frutta e verdura fresche spesso non sono accessibili a chi è in difficoltà finanziaria”: il tutto riducendo anche lo spreco di cibo nella zona. I rifiuti alimentari nel mondo infatti aumentano sempre di più. Il negozio di Inconvenience prende i propri prodotti da alcuni supermercati vicini come Aldi, Coles, e il mercato di Preston, che danno i loro prodotti non più freschi. Per chi ha bisogno il cibo è gratis, ma c’è anche chi fa acquisti volutamente, non sopportando che il cibo finisca nella spazzatura: “non amo lo spreco, so come condire il pane per fargli avere ancora un ottimo sapore”, commenta una cliente.

--pubblicità--

Le donazioni dei clienti, libere, servono a pagare affitto, luce e gestione del locale. “I dati sullo spreco alimentare mi convincono sempre di più che ci siano tantissime opportunità per aprire altri negozi simili, in tutto il mondo”. Allo stesso tempo, un grande aiuto da parte dell’associazione per quelle persone – nel mondo sono 108 milioni – che devono affrontare una grave insicurezza alimentare.

Photo credit: Pixabay.it

LEGGI ANCHE: