Vivere green

Risparmio energetico, le 9 migliori tecniche da adottare senza l’installazione di pannelli solari

Non volete o potete installare i pannelli solari? Nessun problema, il risparmio energetico è assicurato applicando nove tecniche.


L’installazione dei pannelli solari non è l’unico modo per risparmiare in bolletta. Seguendo alcune tecniche precise si potranno ridurre i consumi ed evitare di spendere una parte troppo onerosa del budget familiare.

Gli italiani sono chiamati ad aumentare la classe energetica della propria casa. L’Unione Europea vuole arrivare ad avere zero emissioni entro il 2050 e per raggiungere questo obiettivo obbliga i Paesi membri ad abbracciare totalmente la transizione green. Naturalmente l’attuazione di interventi quali la sostituzione degli infissi, della caldaia a gas, l’installazione del cappotto termico e dei pannelli solari avrà dei costi importanti.

Il consiglio è di procedere passo per passo e di approfittare dei Bonus attivati dal Governo che consentono di recuperare parte della spesa nel tempo grazie alla detrazione. Oltre a migliorare la classe energetica, i pannelli solari permettono di ridurre la spesa in bolletta. Ma non tutte le famiglie possono permettersi di passare al fotovoltaico. C’è, ad esempio, chi vive in affitto e ha un proprietario che al momento non vuole procedere con l’installazione. Come risparmiare in questi casi?

Le nove tecniche per ridurre i consumi in casa

La richiesta di un audit energetico da parte di un professionista permetterà di capire dove si verificano carenze energetiche in modo tale da ridurre i consumi. L’esperto farà un test di tenuta dell’aria, ispezionerà le apparecchiature, cercherà problemi come la muffa. Una volta noti i punti deboli si potranno definire le modalità di risoluzione dei problemi. Tra i consigli, poi, c’è quello di fare attenzione all’illuminazione spegnendo le luci quando si esce da una stanza e comprando lampadine a basso consumo energetico (LED).

Risparmio in bolletta nove tecniche
Risparmio assicurato con alcuni accorgimenti- (Biopianeta.it)

Bisogna anche spegnere i dispositivi evitando di lasciare accesa la lucetta dello stand by. Questa consuma, poco ma consuma e aiuta ad alzare l’importo della bolletta. Attenzione anche alla modalità di alimentazione degli stessi dispositivi. Le prese multiple non sono tutte uguali, alcune assorbono molta più energia di altre. Passiamo alle perdite l’aria. Queste devono essere risolte perché impediscono a condizionatori e riscaldamento di funzionare adeguatamente.

Proprio in relazione agli impianti di raffreddamento e riscaldamento attenzione alle temperature utilizzate e alla durata dell’accensione. Tra i suggerimenti, poi, c’è il controllo dell’acqua calda (18% dei costi energetici). Abbassate la temperatura di qualche grado, riducete i tempi della doccia e chiudete l’acqua quando non utilizzata anche se per pochi secondi. Infine, installate finestre ad alta efficienza energetica.

Valentina Trogu

Web Content Writer, scrittrice e mediatrice familiare. Laureata in Sociologia - Analisi delle Politiche Sociali. Dal 2017 redigo contenuti per il web trattando temi di economia, finanza, attualità, salute.
Back to top button
Privacy