Curiosità

Pulizia ed igienizzazione dei condizionatori di casa: mai dimenticare questo passaggio o sarà tutta fatica sprecata

Per la pulizia e l’igienizzazione dei condizionatori in casa, c’è un passaggio che non va mai dimenticato o sarà tutto inutile.


Ora che il caldo sta finalmente per tornare e le temperature si alzano, per milioni di persone è giunto il momento di spolverare il condizionatore in casa e di accenderlo per stare al fresco e godersi una temperatura più piacevole tra le mura domestiche. Come potete immaginare, dopo aver passato tutto l’inverno spento, ora è giunto il momento di pulirlo e di igienizzarlo al meglio.

Una pratica fondamentale e che va eseguita per far sì che l’aria che esce sia il più possibile pulita e priva di germi e batteri. Ma come fare? C’è un passaggio in particolare che non dovete mai dimenticare, altrimenti rischiate di avere problemi di salute nel breve e nel lungo periodo. State attenti a questo consiglio degli esperti ed il gioco è fatto.

Pulire il condizionatore: cosa non bisogna dimenticare mai

Se volete pulire al meglio il vostro condizionatore di casa, c’è un passaggio fondamentale che dovete sempre eseguire per essere certi di non dimenticarvi nulla. Dopo aver scoperto che cosa dovete fare, ed esservi resi conto che mai prima d’ora avevate eseguito quest’azione, vi pentirete e potreste iniziare a preoccuparvi delle possibili conseguenze a livello di salute.

Come pulire il condizionatore senza dimenticare nulla
Cosa non dimenticare quando pulite il condizionatore – Biopianeta.it

Per prima cosa, dovete staccare la presa dall’alimentazione elettrica così da evitare spiacevoli incidenti. Ora togliete il coperchio esterno e rimuovete la polvere seguendo il metodo più veloce ed efficace. Potete anche optare per l’aspirapolvere così da essere sicuri. Ora passate all’uso di aceto e Tea Tree Oil, una soluzione che disinfetta e deodora l’aria.

Per quanto riguarda il filtro, bisogna eliminare i carboni attivi e lavare con acqua tiepida quelli ancora buoni. Se i filtri sono comuni, vanno spolverati con un’aspirapolvere o con uno straccio e poi lavati. Il tutto sarebbe da immergere in acqua tiepida con sapone neutro, per poi disinfettare e sgrassare.

Infine per le bocchette, bisogna stare attenti ad utilizzare un panno e prodotti dedicati. Sulla parte esterna potete passare l’aspirapolvere, così da rimuovere polline, polvere e smog. Con un panno umido invece vi consigliamo di usare detergenti chimici o naturali per santificare. Una volta conclusi i vari passaggi, accendete il condizionatore e fate una prova per appurare che tutto funzioni in maniera corretta e che l’aria fredda esca dagli appositi bocchettoni senza alcun tipo di problema.

Back to top button
Privacy