Curiosità

In cucina non solo bilancia o bicchieri: per misurare gli ingredienti uso questo metodo semplicissimo

Se si rompe la bilancia pesa ingredienti, niente paura: dall’America arriva il metodo alternativo infallibile di misurare il peso del cibo


Solitamente, in cucina siamo abituati ad andare a occhio quando prepariamo i nostri pasti, per una questione di velocità.

Si dice che in cucina l’unica scienza esatta sia infatti la pasticceria, dove gli ingredienti devono essere dosati alla perfezione, per ottenere dei risultati accettabili e gradevoli nella preparazione dei dolci. Ma è anche vero che ci sono pure delle preparazioni salate, soprattutto quelle che prevedono la creazione di impasti, che necessitano di una certa precisione nel dosaggio dei cibi.

Ma che cosa succede se per qualsiasi motivo la bilancia da cucina si rompe, o si scaricano le batterie nel caso in cui abbiamo quella elettronica, e non possiamo in alcun modo pesare in maniera precisa gli ingredienti? In nostro soccorso, a parte varie tabelle di misurazione alternative che possono essere di aiuto, arriva un metodo molto in voga sia in America che nei Paesi anglosassoni.

Il metodo alternativo per pesare gli ingredienti

Quante volte abbiamo acquistato un libro di ricette americane e/o inglesi e ci siamo trovati di fronte a una lista di ingredienti pesati in “tazze”? Ovviamente siamo rimasti un po’ così, perplessi, dato che non siamo abituati in Italia, proprio per cultura, a usare questo metodo di pesa degli ingredienti. Eppure, sembra essere piuttosto valido.

metodo tazza per pesare ingredienti
Come pesare gli ingredienti con le tazze – Biopianeta.it

La tazza infatti, in America, è considerata una vera e propria unità di misura, ed è un metodo molto usato data la sua praticità e immediatezza. Ha anche radici storiche nelle comunità anglosassoni dove la misurazione degli ingredienti era basata su tazzine e cucchiai, e l’uso radicato di questo metodo ha fatto sì che si espandesse anche altrove nel mondo.

Parlando di misure e di numeri, la tazza più usata è quella americana, che ha una capacità di 240 ml ed è il punto di riferimento che si può prendere per non fare errori. Ovviamente bisogna tenere conto del fatto che la misurazione in tazze non è precisa come quella della bilancia, ma si può trovarne una che corrisponda al peso e soprattutto, bisogna fare attenzione a usare sempre la stessa per una sola ricetta. Per la misurazione dei liquidi, si consiglia di usarne una trasparente per verificare l’esatta quantità di liquido immesso, mentre per il peso di ingredienti solidi, si può usare il dorso della lama di un coltello per livellare la quantità di cibo e non eccedere nel peso.

Back to top button
Privacy