Sustainability Life

Pulizie di casa con bicarbonato di sodio? Sì, ma attenzione quando lo usi: se fai così rischi grosso

Pulisci spesso la tua casa con il bicarbonato di sodio? Puoi farlo, ma fai attenzione a questi aspetti: devi usarlo bene.


Il bicarbonato di sodio è uno degli alleati migliori per la casa. Ci aiuta a pulire facilmente le superfici ed evita le macchie ostinate. Per questa ragione tanti italiani lo usano in casa. Ma è anche vero che si tratti di un prodotto piuttosto delicato. Deve essere utilizzato con una certa attenzione, altrimenti si rischia di causare dei danni irreversibili. Quali sono i modi sbagliati di utilizzare il bicarbonato di sodio?

Una delle tecniche più sbagliate consiste nel togliere lo sporco dal marmo con il bicarbonato di sodio. Può danneggiarlo perché la polvere abrasiva rovina il sigillante. Parliamo di una pietra naturale che protegge il materiale poroso. In questo caso è meglio pulirlo con un detergente adatto. Se il bicarbonato di sodio è stato già applicato, si dovrà utilizzare un riempitivo per nascondere le imperfezioni.

Non usare così il bicarbonato di sodio: rovinerai la tua casa velocemente

Un altro modo sbagliato per usarlo è nella pulizia degli utensili da cucina. Anche se è uno dei prodotti principali per la pulizia, non deve essere usato per metallo e alluminio. C’è il rischio che questi materiali vengano opacizzati, scoloriti o graffiati. Succede perché il bicarbonato di sodio scatena una reazione chimica sulle superfici. L’aceto spiritoso o il succo di limone sono dei rimedi naturali decisamente migliori da adottare.

pulizia casa con bicarbonato
Attento a come usi il bicarbonato di sodio – biopianeta.it

Inoltre, evitate di pulire le vecchie posate con il bicarbonato di sodio. L’argenteria deve essere pulita con altri tipi di rimedi naturali, altrimenti si corre il rischio di rimuovere la lucentezza. Dato che sono degli oggetti d’antiquariato devono essere trattati con molta cura. Il bicarbonato di sodio agisce con più aggressività rispetto ad altri prodotti chimici. E dato che c’è anche il rischio di graffiare le vecchie posate, non deve essere impiegato per nessun motivo.

E per concludere, non usatelo per pulire le superfici di vetro. Le sue proprietà abrasive possono graffiare le superfici o offuscarle nel peggiore dei casi. In alternativa si può utilizzare il succo di limone, che permette di sgrassarlo e di farlo brillare. Basterà versarne un po’ su un panno in microfibra. Così facendo si potrà iniziare a strofinare sulla superficie interessata.

Back to top button
Privacy