Vivere green

Il trucco ‘segreto’ per conservare correttamente il pellet ed evitare spese inutili a fine mese

Puoi fare in questo modo e stare tranquillo. Ecco il trucco segreto per conservare il pellet in maniera corretta ed evitare spese inutili


Da ormai alcuni anni – complice soprattutto la crisi energetica e l’aumento dei prezzi di luce e gas – il riscaldamento tramite la stufa a pellet è diventato il sistema più diffuso nelle case degli italiani.

Questo ha portato un’incredibile diffusione di questo sistema di riscaldamento e ad un aumento dell’importazione del suo combustibile: il pellet. Tuttavia, non sempre si ha la giusta consapevolezza di come conservarlo al meglio per evitare di gettarlo via. Ecco quindi un trucco molto utile che ti permetterà di avere un ottimo risultato.

Usa questo trucco per conservare il pellet

L’inverno è praticamente arrivato e a dircelo non sono tanto i giorni che compaiono sul calendario, ma le temperature sempre più basse. Ecco che quindi si ricorre sempre di più ai sistemi di riscaldamento, come ad esempio la stufa a pellet, ormai diffusissima. Ma alla luce della recente crisi energetica – e del conseguente aumento di prezzi – vogliamo suggerirti un modo per conservare al meglio il pellet, così da evitare spese inutili e sprechi.

come conservare pellet
Utilizza questi semplici consigli – Biopianeta.it

Come tutti sano, il pellet ha la forma di piccoli cilindri in legno che vengono essiccati e compressi, per poi essere inseriti nei classici sacchi di plastica. Questi sono totalmente naturali e non possono contenere agenti chimici. Ecco che, quindi, potrebbero andare in contro ad una regressione e perdita di qualità. In moltissimi casi le famiglie che usano questo sistema di riscaldamento decidono – saggiamente – di acquistare il prodotto durante l’estate e di tenerlo in scorta per l’inverno. Tuttavia, spesso si fa l’errore di conservarlo in un luogo umido, così da rovinarlo e renderlo poi inutilizzabile. Ma quindi come fare per conservarlo al meglio?

La cosa migliore è metterlo in un luogo asciutto, in modo che con il passare del tempo non si bagni e perda la sua capacità infiammabile. Inoltre, è importante che i sacchi di pellet non tocchino terra. Se non hai un classico bancale utilizza un tappeto o un materiale isolante. Va benissimo anche il cartone. Infine, un altro trucco per conservare al meglio il pellet è quello di mantenerlo in un posto secco e lontano dall’acqua. Cerca di coprirlo con un telo e proteggerlo dai raggi solari che potrebbero seccarlo in maniera eccessiva. Grazie a questi semplici consigli potrai fare una grande scorta di pellet e farti trovare pronto per l’arrivo dell’inverno.

Back to top button
Privacy