In estate è meglio non fare le diete, non di certo ad agosto. A consigliare di evitare lo stress e di rimandare tutto a settembre è un famoso nutrizionista… 

Quando si entra nel pieno dell’estate, rappresentato dal mese di agosto, spesso e volentieri non ci si sente in forma e, di conseguenza, nemmeno pronti per la prova costume. Molte donne, ma anche gli uomini, ricorrono così a delle diete last minute, spesso fai da te, che fanno più male che bene. Questa volta a dire che non bisogna fare la dieta ad agosto è un vero e proprio professionista, il nutrizionista Ciro Vestita, che però svela qualche trucchetto per sentirsi meglio e meno appesantiti.

Ad agosto meglio rinunciare alle ansie da bilancia: con temperature da record che stiamo vivendo in quest’estate 2018, infatti, si dimagrisce meno e i risultati dei sacrifici si riducono. Il nutrizionista Ciro Vestita ad AdnKronos, svela: “Noi spendiamo la maggior parte delle calorie per mantenere a 36 gradi e mezzo il nostro corpo. In inverno l’organismo ‘spreca’ moltissimo per mantenere la temperatura, facilitando la perdita di peso. Ciò non accade in estate. Così le diete funzionano poco. Non a caso molti nutrizionisti e dietologi non prendono appuntamenti in questo periodo”. Secondo il dottore, dunque, impegnarsi per una dieta nel mese più caldo dell’anno è abbastanza inutile, oltre che frustrante. Più utile e saggio sarebbe attendere il rientro dalle ferie per ‘i buoni propositi’. Del resto, anche psicologicamente, l’estate rappresenta un £momento di sospensione”, in cui le abitudini spesso saltano e quindi portare avanti un regime alimentare diventa ancor più faticoso.

--pubblicità--

L’estate però, offre anche qualche aiuto naturale per tenere sotto controllo il peso. A partire dal fatto che andando al mare e passando maggior tempo all’aria aperta, si fa spontaneamente più movimento. Il mare, inoltre, ha effetti antinfiammatori sull’organismo – ricorda Vestita – “asciuga” il corpo, aiuta a ridurre la cellulite e ad alleviare il senso di peso alle gambe. “Una semplice passeggiata in acqua fa bruciare molto di più rispetto alla stessa camminata all’asciutto”, spiega l’esperto. Anche chi va in montagna, grazie al movimento, brucia di più: “Capita spesso che i pazienti che tornano dalle vacanze montane si sorprendano di non essere ingrassati, nonostante i tanti strappi alle regole alimentari”, aggiunge il nutrizionista.

dieta

Foto Credit Pixabay