Fonte: Pixabay

Da giugno gli abitanti di Cesena che si recheranno al lavoro in bicicletta verranno pagati. Proprio così: il Comune darà 25 centesimo per chilometro percorso del tratto casa-lavoro.

Un’iniziativa importante per sostenere la mobilità sostenibile a Cesena: si tratta del progetto “Al lavoro in bicicletta” promosso dal Comune e che sarà attivo nella città romagnola a partire da giugno fino a novembre. Con questa soluzione l’amministrazione intende incentivare i cittadini ad assumere comportamenti più rispettosi dell’ambiente e salutari.

Ma di cosa si tratta? In pratica il Comune pagherà tutti i cittadini che si metteranno in sella ad una bicicletta per recarsi al lavoro. Non una cifra monstre, sia chiaro: verranno erogati 25 centesimi di euro ogni chilometro percorso tra casa e il lavoro, con un tetto massimo di 2,50 euro al giorno e 50 euro al mese. All’iniziativa potranno accedere tutti i lavoratori dipendenti, autonomi e maggiorenni che risiedono a Cesena e Cesenatico e che lavorano nello stesso Comune o in un Comune limitrofo.

--pubblicità--

“Si tratta di azioni del tutto innovative – spiegano il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi  e l’assessore alle politiche ambientali, Francesca Lucchi che hanno l’obiettivo di intervenire concretamente per spingere sempre più persone ad adottare comportamenti rispettosi dell’ambiente. Per quanto riguarda gli spostamenti casa-lavoro ci rivolgiamo direttamente a tutti i lavoratori, sia dipendenti che autonomi, offrendo un piccolo incentivo economico a chi abbandona l’automobile a favore della bicicletta. Si tratta di un’iniziativa che, a quanto ci risulta, non ha precedenti in Italia e ci auguriamo che faccia breccia anche fra i più pigri, convincendoli a sperimentare modalità diverse per spostarsi, favoriti anche dalle dimensioni contenute delle nostre realtà”.