E-bike: da Copenaghen un dispositivo che trasforma le bici in elettriche

Dalla capitale mondiale della bici arriva un dispositivo per incoraggiare la conversione all’elettrico: un dispositivo montabile su ogni modello che trasforma le biciclette in elettriche

Arriva da Copenaghen una nuova idea per incoraggiare l’uso delle biciclette e in particolare la conversione alla mobilità elettrica: l’azienda Copenaghen Weheel ha infatti sviluppato un dispositivo che permette di trasformare le bici in elettriche, anche i vecchi modelli. Questo grazie ad un congegno montabile molto facilmente in cui generatore, accumulatore e mini propulsore elettrico sono montati in miniatura su una ruota rossa: questo per effettuare una conversione molto più semplice rispetto a quelle proposte ora sul mercato, che richiedono complesse e anche costose modifiche dell’intera bici.

A differenza degli altri dispositivi simili disponibili sul mercato la Copenaghen wheel è leggera, poiché pesa poco più di 7 chili, e ha una autonomia di circa 40 chilometri, con la possibilità di essere potenziata. Per accendersi, il dispositivo deve essere in contatto con il proprio smartphone, grazie ad un app che mantiene in rete la ruota. Viene azionata pedalando a velocità basse e poi inizia a dare un appoggio propulsivo fino a 24 km orari, nei limiti delle leggi prevalenti in Europa che pongono 25 km orari come limite di velocità per le bici elettriche.

--pubblicità--

Al momento l’unico difetto della Copenaghen wheel è il suo prezzo: cosa infatti 1750 euro, sicuramente in meno rispetto ad alcuni dispositivi, ma di più rispetto ad altri concorrenti simili che si stanno affacciando sul mercato. Si tratta dunque di un prodotto di nicchia che però potrà interessare a chi vuole elettrificare la propria bici senza sostituirla perché magari si tratta di un modello particolare che non si vuole stravolgere troppo: con un altro dispositivo non sarebbe certo possibile.

Photo credit: Twitter.com/@Copenaghenwheel

LEGGI ANCHE: