Fonte: Casteddu Online

Una scoperta straordinaria quella dell’Università di Cagliari, secondo la quale in Sardegna c’è una pianta  officinale endemica che ha il potenziale per bloccare gli enzimi che permettono al virus HIV di replicarsi.

Una pianta sarda sarebbe in grado di bloccare il virus dell’HIV. A scoprirlo uno studio italiano secondo il quale i principi attivi di questa pianta che cresce in Sardegna, che si chiama Hypericum scruglii, sarebbero in grado di “disattivare” gli enzimi che permettono al virus HIV di replicarsi.

Questa pianta cresce spontaneamente negli altopiani della Sardegna. La ricerca tutta italiana condotta da un’equipe multidisciplinare dell’Università di Cagliari è stata riportata sulla rivista americana Plos One, e tra i ricercatori figura anche Enzo Tramontano, ordinario di microbiologia e presidente della facoltà di biologia e farmacia dell’Università di Cagliari. Secondo quanto affermato dallo studio fra le sostanze che compongono la pianta c’è anche un metabolita che appartiene alla classe dei floroglucinoli prenilati, i quali sarebbe in grado di bloccare la formazione di due enzimi fondamentali per la replicazione del virus dell’HIV. 

--pubblicità--

Riuscendo a bloccare il processo di replicazione, questa pianta potrebbe dunque contribuire a rendere meno aggressiva l’Aids. Ovviamente si tratta solo dell’inizio, come sottolineano i ricercatori,ma è un primo passo importante e che potrebbe dare adito – in un futuro – alla produzione di farmaci antivirali specifici. “La molecola è in grado di inibire in vitro la trascrittasi inversa e l’integrasi dell’immunodeficienza umana di tipo 1 e si è dimostrata in grado di inibire anche la replicazione del virus in colture cellulari – spiega la virologa e ricercatrice di microbiologia, Francesca Esposito come riporta l’ANSAQuesto composto non era mai stato isolato prima di questo studio. Abbiamo visto che le piante endemiche, anche grazie all’isolamento, sono in grado di produrre composti originali – dice Cinzia Sanna, ricercatrice di Botanica Farmaceutica – Questo progetto sta andando avanti da 8-9 anni sulle piante della Sardegna e abbiamo saggiato ad oggi 20-25 estratti di specie endemiche. Alcune si sono dimostrate attive sull’Hiv: questa è una di quelle più interessanti”.

LEGGI ANCHE: ALLERTA PER NOROVIRUS, IL VIRUS INFLUENZALE DI STAGIONE

Photo Credit Wikipedia