401 è Amatrice: la ripresa della città passa anche attraverso un profumo

La profumeria Riflessi di Amatrice rinasce dopo i terribili eventi sismici del 2016, e lancia 401 è Amatrice, una fragranza unisex, che rappresenta la voglia di rinascita

 

Si chiama 401 è Amatrice e sarà presentato il prossimo 31 gennaio 2018 alla Triennale di Milano. Si tratta del nuovo profumo proposto dalla alla famiglia Serafini, proprietaria profumeria Riflessi, tra le più antiche della città di Amatrice, rimasta completamente distrutta dal terremoto che il 24 agosto 2018 colpì con ferocia l’area del reatino. Dopo il crollo del locale, la famiglia ha spostato la sua attività prima in una tenda poi in un container. Non volendo restare con le mani in mano in attesa che le cose cambiassero, i gestori della profumeria hanno deciso di far ripartire la propria attività, nonostante la situazione difficile e precaria.

--pubblicità--
401 è Amatrice: la ripresa della città passa anche attraverso un profumo
Famiglia Serafini

La ripresa della storica profumeria inizia da un profumo che porta il nome della città, 401 è Amatrice. Il progetto è stato presentato prima a Vincenza Bufacchi della Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa di Rieti, poi ad un team di esperti profumieri. Successivamente, il gruppo di lavoro si è allargato ancora, includendo esperti di comunicazione, fotografia e designer. Il risultato “è una fragranza che profuma d’amore e di buoni sentimenti – hanno commentato Marina e Roberto Serafini –. Un’essenza capace di celebrare la bellezza della vita, la freschezza della nostra aria e la verità della nostra terra. Un profumo che vibra sulle frequenze più alte: quelle dell’armonia, della gioia e del coraggio”.

401 è Amatrice: la ripresa della città passa anche attraverso un profumo

Alla base di 401 è Amatrice c’è un sofisticato mix di ben 140 ingredienti, scelti selezionando i migliori oli essenziali e materie prime aromatiche, per una fragranza unisex con note agrumate di bergamotto, limone e agrumi e la freschezza erbacea di basilico, timo e santoreggia, stemperata dalla dolcezza di rosa e gardenia. Gradazioni verdi leggermente amare di Muschi d’Albero e di Galbano s’intrecciano con l’accordo suggestivo dei legni pregiati di Vetiver, Abete Bianco, Legno di Cedro Atlantico e delle sfumature speziate di Pepe Nero, Ginepro e Coriandolo su un fondo prezioso di Ambra e Mosco, per un mix davvero unico. Il profumo sarà presentato ufficialmente mercoledì 31 gennaio 2018 alla Triennale di Milano, e sarà disponibile in un unico formato da 75 millilitri al costo di 120 euro. 401 è Amatrice può essere acquistato online, sul sito della profumeria Riflessi88.it e nei negozi 10 Corso Como a Milano, Raffaella a Rieti e Alessandra Giannetti a Roma.

Photo Credits: Riflessi88.it