Sport sulla neve, i rischi da non sottovalutare

Sci di fondo, snowboard, ciaspole: l’inverno è il periodo più atteso per gli amanti dello sport sulla neve. Ma bisogna porre attenzione al rischio di infortuni.

Attesa tutto l’anno dagli sportivi, la neve e gli sport che su di essa si possono praticare sono fonte di grande divertimento e occasione per fare attività fisica all’aperto anche in inverno. Dallo sci allo snowboard, dalle ciaspole ai pattini, gli sport da praticare sulla neve necessitano tutti però di allenamento e attenzione, poiché non a rischio di infortuni, soprattutto per le articolazioni. Vediamo dunque a cosa prestare maggiormente attenzione, e quali parti del corpo sono più a rischio.

A essere esposte maggiormente a rischio infortuni quando si pratica sport sulla neve sono le articolazioni del ginocchio, che vengono sollecitate ad esempio se si pratica sci alpino: quando si curva con gli sci si sollecitano le anche e le ginocchia costringendole a sopportare circa 5,3 volte il nostro peso corporeo: perciò sono frequenti traumi distorsivi del ginocchio per un terzo degli sciatori, in diversi gradi di gravità. Altro sport da neve per eccellenza è lo snowboard, con il quale il nostro corpo viene ruotato di 90 gradi rispetto alla linea del movimento, diventando asimmetrico. Gli infortuni a cui si è maggiormente esposti riguardano gli arti superiori e possibili traumi cranici, e meno ginocchia e gambe rispetto allo sci. Scivolamenti e cadute sono i rischi cui si incorre se si pratica sci di fondo oppure camminando sulla neve.

--pubblicità--

Prevenire, naturalmente, è fondamentale per evitare infortuni sulla neve. Innanzitutto è importante praticare sport sulle piste da sci se si è allenati; non iniziare mai senza riscaldamento muscolare e non praticare sport per troppe ore consecutive. Bisogna curare anche l’alimentazione, evitando alcolici e cibi troppo pesanti e difficili da digerire; infine conta anche l’abbigliamento, che deve sì riscaldare ma anche essere specifico per lo sport che si sceglie.

Photo credit: Pinterest.it