Pillola anticoncezionale poco diffusa in Italia. Ma come funziona?

Benché si tratti del metodo più sicuro per prevenire gravidanze indesiderate, la pillola anticoncezionale è poco diffusa in Italia. Ma come funziona?

Costituisce il miglior metodo concezionale in quanto ad efficacia: la pillola infatti ha un tasso di concepimento inferiore all’1 per cento. Eppure, in Italia è scelto dalle donne in una percentuale del 18 per cento nella fascia d’età fra i 20 e i 24 anni, e spesso chi ne inizia la somministrazione sceglie di interrompere l’assunzione dopo qualche mese. In un’Italia già arretrata rispetto alla media europea per quanto riguarda educazione sessuale e informazione sui metodi di contraccezione, per quanto riguarda la pillola si attesta al quattordicesimo posto rispetto agli altri Paesi in cui la contraccezione ormonale è di gran lunga preferita. Tra i motivi che spingono alla differenza verso la pillola ci sono sicuramente scarsa informazione e timore di effetti collaterali: ma come funziona la pillola anticoncezionale? Cosa succede al nostro corpo quando la assumiamo?

Assumendo la pillola, la combinazione di estrogeni e progestinici blocca l’ovulazione e assottiglia l’endometrio per rendere più difficile l’attaccatura dell’uovo fecondato. Impedendo la secrezione ormonale che porta all’ovulazione, la pillola anticoncezionale in un certo senso impedisce al corpo di avere il classico ciclo di 28 giorni. Il sanguinamento mensile, oltre ad essere regolare, sarà breve e poco intenso. Al contempo saranno di minor intensità se non del tutto assenti i dolori associati al ciclo mestruale, perché non si verifica il rilascio di ormoni.

--pubblicità--

Gli effetti della pillola sono diversi da donna a donna e ci vuole comunque del tempo prima che il corpo si abitui agli ormoni che riceve: per questo motivo è importante scegliere insieme al medico quella più adatta. Di conseguenza sono soggettive reazioni come nausea, aumento di peso, aumento della dimensione del seno, diminuzione del desiderio sessuale: si verificano in alcune donne, ma non è detto che succeda con tutte. Allo stesso modo, è importante valutare bene la situazione insieme al medico se la pillola non viene assunta come anticoncezionale ma per curare ad esempio l’acne, ridurre cisti ovariche o in caso in anemia.

Photo credit: Pinterest.it