Curiosità

Tutte le specie di cani si uniranno per creare questa razza speciale: le caratteristiche di Riccioli d’Oro

Se gli umani non intervenissero nell’accoppiamenti delle specie canine tutte si fonderebbero in Riccioli d’Oro.


Ogni cane appartiene a una razza diversa, ma tutto ciò finirebbero senza gli umani:  un esperto ha affermato che se gli uomini si estinguessero, esisterebbe un’unica razza di cane, che viene definita “Riccioli d’oro”.

Il dottor Dan O’Neill, professore di epidemiologia animale al Royal Veterinary College, ha condiviso la sua opinione professionale in merito al futuro dei cani. Dall’alto della sua esperienza ha svelato quale sarebbe il destino dei cani senza umani. A tal proposito, rivela una grande sorpresa: senza l’intervento umano, tutti i cani avrebbero lo stesso aspetto in soli cinque anni.

“Riccioli d’oro” l’unica razza di cane in un futuro senza esseri umani

L’esperto ha ipotizzato l’esistenza di un’unica razza di cane, la “riccioli d’oro”. Secondo i suoi studi, le diversità tra i vari cani dipendono dalle anomalie causate dagli esseri umani. Gli attributi degli animali a quattro zampe sono “innaturali“, per questo verrebbero meno senza la presenza degli uomini.

"Riccioli doro" il cane senza razza di un futuro senza esseri umani
Le caratteristiche di “Riccioli d’oro”, il cane del futuro (biopianeta.it)

Ad esempio, caratteristiche come visi piatti e torsi lunghi, scomparirebbero, lasciando spazio a un solo un modello canino, perfetto e molto più equilibrato. O’Neill ha sottolineato che “le razze non esistono” in quanto sono “un concetto inventato dagli esseri umani”.

L’esperto ha affermato in un’intervista al Daily Mail che senza gli esseri umani la riproduzione tra i cani per portare avanti dei tratti specifici e inutili scomparirà del tutto. Dunque, se un giorno gli esseri umani dovessero smettere di vivere sul pianeta, i nostri amici cani di fonderebbero in una sola razza.

Per quanto riguarda l’aspetto della razza Riccioli d’oro, l’ha paragonata agli attuali cani randagi. Si parla di un cane che vanta un corpo snello e muscoloso. A contribuire alla forma fisica snella saranno le lunghe distanze a cui dovranno fare fronte per procurarsi del cibo.

Da anni gli esperti criticano il modo in cui l’allevamento ha portato i cani a soffrire di conformazione estrema e di problemi fisici. “I cani hanno bisogni naturali di base che dobbiamo consentire loro di soddisfare, come respirare, fare esercizio, dormire, riprodursi, battere le palpebre, essere liberi dal dolore ereditato“, ha aggiunto O’Neill, condannando chi cerca tratti strambi.

Si pensi in particolare a degli esemplari come il bassotto, il carlino e il bulldog inglese. L’esperto ha sottolineato che sicuramente questi animali non desidererebbero vivere in corpi che gli provocano problemi di salute.

Antonella Acernese

Laureanda in Lettere Moderne, svolgo il ruolo di redattrice da circa 4 anni. Mi occupo di articoli di lifestyle benessere, salute e attualità. Scrittura pulita, chiara e rispettosa, un plain language, è ciò a cui miro nella stesura degli articoli, affinché cronaca e notizie possano essere consumate da tutti, senza alcun ostacolo di chiarezza.
Back to top button
Privacy