Sustainability Life

Pro e contro dello stendino elettrico: tipologie, consumi e come fare la scelta giusta

La tecnologia ha ormai conquistato tutti i settori: negli ultimi anni è nato persino lo stendino elettrico. Ecco quali sono i pro e i contro.


Nell’epoca attuale è possibile addirittura asciugare la biancheria con estrema velocità, attraverso vari apparecchi super tecnologici. Non a caso, molte famiglie hanno a disposizione un’asciugatrice o uno stendino elettrico. Come facevano allora in passato senza l’aiuto della moderna tecnologia? Gli antichi romani, ad esempio, dopo il lavaggio avevano l’abitudine di esporre i panni al fumo e allo zolfo, per sbiancarli e per prevenire le infezioni.

Successivamente, la scoperta del sapone e dei detersivi ha migliorato notevolmente il processo, poiché questi agivano anche come disinfettante e sbiancante. Oggi, tutto è cambiato grazie all’introduzione della lavatrice e dei vari accessori che velocizzano il processo di asciugatura.

Stendino elettrico: i pro e i contro

Durante la stagione invernale il processo di asciugatura della biancheria richiede indubbiamente tantissimo tempo. A volte, bisogna attendere addirittura 24 ore per avere un vestito ben asciutto e pronto per la stiratura. Nella società moderna, in cui tutti sono impegnati con il lavoro e la famiglia, è impensabile dover pazientare così a lungo. Fortunatamente, la tecnologia è in grado di risolvere il problema, accorciando di molto i tempi del processo di asciugatura. Sono nati quindi l’asciugatrice e lo stendino elettrico: il secondo è quello più richiesto, poiché in teoria dovrebbe consumare meno dell’asciugatrice.

pro e contro stendino elettrico
Stendino elettrico, cosa devi sapere – biopianeta.it

E non solo: molte famiglie prediligono il moderno stendino elettrico perché occupa poco spazio. Qual è allora la verità sul consumo? Innanzitutto, l’obiettivo principale dello stendino elettrico è asciugare la biancheria con estrema rapidità, attraverso il calore generato dall’elettricità. Il sistema riduce inoltre la dispersione dell’umidità in casa e la formazione di nuove pieghe sui vestiti. Per quanto riguarda i materiali utilizzati, lo stendino elettrico è solitamente realizzato con materiali leggeri e molto resistenti, come ad esempio l’alluminio e la plastica. Questi ultimi hanno anche un’ottima resistenza in ambienti interni ed esterni.

In commercio sono ovviamente presenti delle varianti: è infatti possibile acquistare lo stendino a cavalletto, a torre o a soffitto. I primi due hanno un costo di 50-60 euro, mentre il terzo arriva addirittura a 400 euro, poiché utilizza anche un getto d’aria calda per l’asciugatura. Ad ogni modo, il consumo medio di uno stendino elettrico è di 0.10 kWh per 100 W di potenza. L’asciugatrice, invece, è 10-30 volte più dispendiosa, perciò è meno conveniente rispetto allo stendino. Naturalmente, tutto dipende dal modello che si desidera acquistare: lo stendino dotato di termostato è il più consigliato, poiché offre la possibilità di regolare il calore. Quali sono allora i pro e i contro dello stendino?

I pregi dello stendino elettrico sono i seguenti:

  • Riduce i tempi di asciugatura
  • Riduce l’accumulo di umidità
  • Occupa poco spazio
  • E’ silenzioso
  • E’ economico

Gli aspetti negativi, invece, sono i seguenti:

  • L’asciugatura è più lenta rispetto ad un’asciugatrice
  • A pieno carico occupa molto spazio
  • Consuma energia elettrica
Back to top button
Privacy