Salute e benessere

Non riesci a dormire? Potresti informarti sulla riflessologia della mano: funziona sempre

Se avete problemi di insonnia o disturbi del sonno potete provare a riposare meglio grazie alla riflessologia della mano: ecco come funziona.


Prendere medicinali non sempre è la soluzione migliore quando si possono utilizzare tecniche alternative per risolvere un disturbo. Tutti noi abbiamo il dovere di prenderci cura della salute del nostro corpo e della mente. Benessere fisico e mentale sono strettamente collegati e si condizionano a vicenda. Per questo motivo dobbiamo curare sia i disturbi fisici che quelli della mente come possono essere stress, ansia e depressione.

In alcuni casi è necessario ricorrere ai farmaci per combattere patologie che creano seri problemi di salute. In altri, invece, è possibile ricorrere a tecniche di medicina alternativa per alleviare i sintomi. I disturbi del sonno, ad esempio, si possono alleggerire con la riflessologia della mano. In generale la riflessologia è una pratica che consiste nell’applicare una pressione su specifiche zone di mani, piedi ed orecchie. Questi punti riflessi, infatti, corrispondono a differenti organi del corpo che trarranno benefici dalla pressione. Sembrerebbe che la riflessologia migliori la circolazione, attenui i sintomi delle allergie, riduca lo stress. Dove bisogna applicare la pressione per dormire meglio?

Riflessologia della mano, come aiuta a dormire meglio

La pressione e il massaggio del palmo delle mani permette di alleviare disturbi e sintomi fastidiosi che nascono in altre zone del corpo. A determinate aree delle mani corrispondono, infatti, precisi organi, articolazioni, strutture nervose. Con la riflessologia si può intervenire in caso di mal di testa, cattiva digestione, dolore alla schiena, asma e disturbi del sonno.

riflessologia mani per dormire meglio
Ecco come applicare la riflessologia alle mani – (Biopianeta.it)

Naturalmente il fastidio deve essere lieve, in caso di dolore intenso è consigliabile rivolgersi ad un medico. Quando la qualità del sonno è pessima bisognerebbe provare con il massaggio il riflesso della ghiandola pituitaria posta al centro del pollice. Occorre tenere premuto per 30 0 60 secondi prima un pollice poi l’altro per un paio di volte al giorno.

Se la difficoltà a prendere sonno è legata ad un leggero mal di testa sarebbe indicato, invece, il massaggio della punta del pollice e di tutte le dita. I nervi lì situati conducono alla regione della testa e delle tempie. Anche massaggiare l’area tra pollice e indice può dare sollievo.

Se ad essere dolorante è il collo oppure la schiena il punto riflesso da massaggiare è dalla parte superiore del pollice al centro del polso (riflesso spinale). Procedendo con il massaggio a lungo sempre con la stessa pressione i sintomi si allevieranno.

Valentina Trogu

Web Content Writer, scrittrice e mediatrice familiare. Laureata in Sociologia - Analisi delle Politiche Sociali. Dal 2017 redigo contenuti per il web trattando temi di economia, finanza, attualità, salute.
Back to top button
Privacy