Curiosità

Schwarzenegger e quel retroscena sconvolgente sul set | Gli animalisti non saranno felici

Arnold Schwarzenegger ha condiviso diversi retroscena particolarmente crudi sui suoi inizi di carriera, che non farà felici gli animalisti.


Quando Arnold Schwarzenegger cominciò la sua carriera da attore, c’erano diverse cose che lo sconvolsero. Molte di queste le affrontò durante il suo periodo sul set di un singolo film, che lo mise davanti a talmente tante sfide come non ne ebbe più in nessun altro contesto.

Lo standard di cura per gli animali sui set degli anni ’80 non era proprio la stessa di oggi. Non era raro che per il cinema fossero impiegati animali veri in scene cruente, in cui finivano anche per farsi molto male. Una situazione tristemente comune in passato e che ha fatto passare dei brutti quarti d’ora non solo agli animali in questione, ma anche agli attori che hanno avuto a che fare con loro. Una testimonianza molto importante è quella di Arnold Schwarzenegger. Il body builder austriaco, fresco di vittoria del titolo di Mr. Olimpia, ha cominciato la sua carriera cinematografica nei film action in cui mostrava il suo fisico scultoreo.

Prima di essere una delle più grandi star di Hollywood, Schwarzenegger era un attore alle prime armi come tanti altri e come tutti ha dovuto sottostare alle richieste di registi che volevano il proprio film fatto nella maniera che loro si erano immaginati. Schwarzenegger racconta nella sua ultima biografia che durante le riprese del film Conan Il Barbaro ha dovuto sostenere diversi corsi per mettersi nei panni del rabbioso guerriero dei fumetti. Oltre che a un corso di recitazione, Arnold ha dovuto imparare a cavalcare vari animali: cavalli, elefanti e cammelli.

Mangiare carne cruda per far uscire bene la scena

Oltre a questo Arnold Schwarzenegger dovette imparare ad arrampicarsi su pareti rocciose e sulle liane, e dondolarsi sulle stesse e gettarsi da grandi altezze. In pratica un corso concentratissimo per stuntmen. Arnold racconta che spesso durante le prove e le scene il regista gli chiedeva di strisciare sulle rocce fino a fargli sanguinare gli avambracci. In un’occasione in particolare una scena andò male e Arnold si ferì profondamente sulla schiena e dovette subire 40 punti di sutura.

Schwarzenegger racconta un retroscena poco animalista
Ruoli iconici di Arnold Schwarzenegger – ANSA – biopianeta.it

Un’esperienza estremamente dura, faticosa, ma mai quanto quei momenti in cui l’attore doveva avere a che fare con gli animali. Schwarzenegger racconta che per una scena ha dovuto dare un morso a un vero avvoltoio morto e tra un ciack e l’altro doveva sciacquarsi la bocca con dell’alcool per evitare infezioni.

In un’altra occasione la scena prevedeva che dei cani lo inseguissero per poi trascinarlo dentro un cespuglio di rovi. Cosa successa veramente.

Cose impensabili al giorno d’oggi

Scene del genere su un set odierno sarebbero follia. L’attenzione alla sicurezza e alla salute degli attori è di primaria importanza, ma negli anni ’80 spesso le cose andavano diversamente. Ancora meno cura era tenuta per gli animali sul set, spesso presi appositamente per scene di combattimento o anche peggio.

Il caso di Conan Il Barbaro non è affatto isolato; molti animali e attori venivano trattati in modi simili sui set del periodo, e il fatto che anche un duro come Arnold Schwarzenegger abbia un ricordo così indelebile del periodo, fa riflettere su quanto questi lavori fossero duri.

Back to top button
Privacy