Curiosità

Sbagliano tutti, ma non bisogna mai gettare questa parte del basilico: vale oro puro | Riutilizzala in questo modo sin da ora

C’è una parte del basilico che viene spesso gettata perché non se ne conosce l’utilità. Questo, però, è un’errore grave: il motivo

Parliamo di una delle piante maggiormente utili per la produzioni di foglie utilizzabili in cucina durante tutto l’anno. Ovviamente, tutti le conosciamo come elementi quasi sempre presenti sulle pietanze estive, ma il loro sapore fresco può essere molto utile anche per i periodi invernali. In molti le piantano nel proprio orto, oppure ne tengono un po’ in un piccolo vaso sul balcone o sulla finestra, durante la bella stagione, ma in pochi sanno quanto sia utilizzabile, oltre alle foglie, anche un’altra parte di questa eccezionale pianta; vediamo quale.

Quando parliamo del basilico la nostra immaginazione ci riporta, spesso, alle belle giornate e alle alte temperature, oltre che ai sughi preparati la domenica con calma e molta attenzione. Durante la bella stagione, tutte le persone che ne hanno piantato un po’ si cimentano nella sua cura continua, dato che necessita di essere innaffiato quotidianamente. In caso contrario, si vedranno le foglie abbassarsi del tutto, mostrando quanto la carenza d’idratazione non permetta loro di avere l’energia adatta per sopravvivere.

In molti conoscono questa pianta per le tante proprietà benefiche che possiede per la salute, ma anche come repellente contro le zanzare. I più golosi, però, ne fanno delle foglie un elemento fondamentale per la cucina, dato che il loro sapore (sia se cotte, che crude) è adatto alla preparazione di diverse pietanze.

La parte da non gettare del basilico

Dopo diverso tempo che il basilico è stato piantato riuscirà a donare al proprio contadino una raccolta piena di soddisfazione. La maggior parte delle persone si concentrano solamente nell’utilizzare le foglie per poter cucinare, gettando tutto il resto. Niente di più sbagliato, però, perché c’è una parte che vale come oro e che può essere riutilizzata in maniera egregia a tavola.

Fiori pianta
Non gettare mai i fiori del basilico (Youtube) – Biopianeta.it

Si tratta della cima del ramo, la quale verso la fine del ciclo vitale della pianta si riempie di fiori. A spiegare l’uso di questo elemento è stato l’account di Youtube Natura e Bellezza, il quale ha condiviso un video sulla piattaforma inerente al modo migliore per poter utilizzare i fiori del basilico. Per un approfondimento, ve lo condivideremo di seguito, così da permettere di farvi un’idea ad ampio raggio in merito a questo trucco botanico poco conosciuto.

Le diverse cime della pianta di basilico sono definite spighe, le quali sono le uniche che possono essere essiccate per poterle riutilizzare in futuro. In effetti, nel caso in cui si provassero ad essiccare le foglie, vi sarebbe una perdita di sapore del prodotto, oltre al fatto che col tempo potrebbe anche divenire sgradevole. Le spighe contengono all’interno degli oli essenziali che in fase di essiccazione rimangono, donando alle pietanze il sapore fresco molto simile a quello della foglia nel periodo estivo.

Back to top button
Privacy