Salute e benessere

Nuova allerta del Ministero: richiamata questa carne per rischio salmonellosi

Nuova allerta alimentare: richiamo di carne per rischio salmonellosi. Ecco il lotto segnalato dal Ministero della Salute


Ancora un richiamo alimentare segnalato dal Ministero della Salute, disposto per un tipo di tartare di carne che viene prodotta dalla Fiorani. Il prodotto potrebbe essere contaminato da salmonella, di conseguenza è stato disposto, in via precauzionale, il ritiro dagli scaffali dei supermercati per rischio microbiologico.

Si raccomanda di non consumare questo alimento e d riportare tutto presso il punto vendita dove è stato effettuato l’acquisto.

Allerta del Ministero, richiamata questa carne per rischio salmonellosi: tutti i dettagli

Nuovo richiamo alimentare per rischio salmonellosi. È questa la nuova allerta del Ministero, indetta per possibile contaminazione da salmonella. Si tratta della tartare di carne della Fiorani, a marchio Le Colline della bontà. Il lotto interessato è il numero 36423TI venduto in confezioni da 210 grammi, che riporta come data di scadenza o termine di conservazione la data 23/09/2021.

Nuova allerta del Ministero
Nuova allerta del Ministero (biopianeta.it)

Il marchio di identificazione del produttore Fiorani & C.S.P.A è IT 592 S CE con sede dello stabilimento a Piacenza, in via Coppalati 52.Per chi non lo sapesse, con il termine salmonella ci si riferisce ad un genere di batteri che si trovano in natura in circa 2 mila varianti. Questi possono causare davvero tantissime infezioni. La malattia associata alla trasmissione di questo agente patogeno, si chiama salmonellosi.

In genere, gli alimenti che possono essere contaminati da questo tipo di batteri sono le uova e derivati, carni crude o poco cotte, latte e formaggi freschi o non pastorizzati. Il sintomo più comune è il seguente, ovvero l’enterocolite, ovvero l’infiammazione del tratto digestivo che coinvolge l’enterite dell’intestino tenue e la colite del colon. Possono comparire altri sintomi quali la febbre, crampi addominali, che durano in genere dai 4 ai 7 giorni.

Ovviamente i soggetti più a rischio sono quelli più deboli, a cominciare da anziani, bambini, donne in gravidanza. Ed ancora individui affetti da anemia falciforme, o da Hiv. In quest’ultimo caso, l’infezione da salmonella si manifesta anche con altri tipi di sintomi, ovvero ricorrenti episodi di setticemia non tifoidea.

Insomma, si tratta di batteri molto pericolosi, che in alcuni soggetti, possono portare a delle conseguenze molto serie da non sottovalutare assolutamente. Chiunque avesse acquistato la carne sopra indicata, quel lotto specifico, non deve assolutamente consumarla e riportala presso il punto vendita dove si è effettuato l’acquisto.

Back to top button
Privacy