Quante volte capita che, durante un pasto, vi sentite pieni e non riuscite a finire ciò che avete davanti? Se questo accade a casa, poco male. Pellicola, frigorifero e basterà dare una scaldata al microonde per poterlo gustare anche a cena.

Spesso però questa eventualità si verifica quando mangiamo al ristorante. Rispetto a come siamo abituati, ci facciamo molti problemi a richiedere un contenitore per far si che il cibo non vada sprecato. Ecco, questo è un errore. Sprecare delle pietanze è uno dei peccati più grandi che si possano verificare. Basti pensare a tutte le persone che vivono in condizioni di disagio e stenti. Ecco perché, negli ultimi anni, l’usanza della doggy bag sembra aver migliorato la situazione.

Pratica e semplice

È vero, secondo la definizione inglese, sarebbe del cibo da portare al cane. Fondamentalmente è possibile farci ciò che si vuole, compreso donarlo al nostro animale di casa per una cena migliore del solito. Ma ciò che andrebbe evitato tassativamente è proprio lo spreco.

--pubblicità--

Whirpool organizza da diversi anni l’evento “Momenti da non sprecare”, incentrato proprio su questa tematica. C’è bisogno che i bambini vengano educati ad una vita sana, ecologica e soprattutto piena di rispetto verso gli altri. Nella scorsa edizione il progetto aveva coinvolto moltissime scuole primarie di Italia, Polonia e Slovacchia. Per l’edizione 2020 sono state sensibilizzate anche quelle del Regno Unito.

Parliamo di concetti culturali, che andrebbero insegnati in ogni scuola del mondo. Crediamo molto in questo progetto, e speriamo possa abbracciare sempre più bambini. Solo così riusciremo a ridurre gli sprechi e vivere in un mondo migliore.