Molto spesso ci capita di leggere storie che riguardano imprese incredibili compiute da degli animali molto coraggiosi. Questa caratteristica molto spesso fa parte del carattere di animali forti e non dei loro padroni. Questi infatti non si preoccupano eccessivamente se delle povere bestie sono costrette a vivere in solitaria affrontando il mondo senza qualcuno accanto. 

Spesso le storie familiari sono molto intricate, e a pagare pegno sono dei poveri animali. Pensiamo a tutte le famiglie che a causa di litigi interni finiscono per separarsi. Un cane accudito in una situazione del genere sarà costretto a cambiare le proprie abitudini per cause che fondamentalmente non lo riguardano.

Bely, ma anche Marvin

Questo è il caso di Bely, un cane che nel 2006 era stato trovato per strada da una ragazza in Russia nella località di Kamensk-Ural’skij. Affidato ad un centro di riabilitazione, gli è stato diagnosticata un’enterite, ovvero una infiammazione intestinale. Una volta curato questo problema, il cane si è ripreso e ha trovato una famiglia che lo ha adottato e lo ha accudito all’interno della propria casa, con il nuovo nome di Marvin.

--pubblicità--

Ma come anticipato, il contesto ha subito una tipica storia di separazione, e Marvin è finito a vivere con il padre di famiglia, all’interno di una base militare. Sembra però che il povero animale non si sia mai davvero adattato alla nuova situazione. Il padrone inoltre non lo curava abbastanza.

Una volta venuta a sapere della situazione precaria in cui stava vivendo, la ex padrona è rimasta stizzita e ha azionato una catena umanitaria per avere di nuovo il suo amico tra le braccia. L’incontro è avvenuto grazie all’aiuto di molte associazioni animaliste a San Pietroburgo, facendo viaggiare il cane in solitaria per duemila chilometri.

La speranza è che siano finite le disavventure per il povero Marvin.