Sul fatto che il cane sia il migliore amico dell’uomo ormai siamo tutti d’accordo. Il fatto che questi non siano animali rancorosi e che siano alla continua ricerca di affetto è solo uno degli splendidi pregi.

Molte famiglie possiedono un cane. Provare per credere: dopo qualche tempo per abituarsi alla sua presenza, noterete come questo essere a quattro zampe entrerà di diritto nella cerchia familiare e verrà trattato come tale.

Da sempre, in molti, abbiamo pensato che avere al nostro fianco un amico fedele possa migliorare la qualità delle nostre giornate. I risultati di uno studio non solo confermano questa ipotesi, ma addirittura sostengono che, con la sola presenza, questi siano in grado di allungare la nostra vita. Vediamo perché.

--pubblicità--

L’ennesima conferma

Lo studio è apparso su Circulation, ovvero la rivista dell’American Heart Association. Come se non bastasse, la Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri italiani ha voluto confermare questi dati.

“L’avere un cane è associato a una riduzione del 24% della mortalità per tutte le cause”

Grazie ai dati raccolti in un arco di tempo molto lungo, ovvero circa 70 anni, è stato possibile trarre questa conclusione. Esistono moltissimi motivi per affermare che questa sia una verità assoluta. Per primi, vogliamo riferirci a quelli psicologici. Il fatto di provare un sentimento positivo nei suoi confronti, aiuta a scaricare lo stress. In secondo luogo, possedere un cane significa anche prendersene cura. Non è un caso che, nel momento in cui decidiamo di portarli a fare una passeggiata, siano contentissimi. Dovremmo esserlo anche noi: uscire anche solo per mezz’ora con il nostro amico a quattro zampe, ci fa sgranchire e, nel migliore dei casi, ci aiuta a fare attività fisica.