Amazon Spheres: una foresta pluviale nel cuore della città

Inaugurata a Seattle Spheres, la costruzione di Amazon che ospita un grande giardino botanico presso la sede principale dell’azienda

Tre serre a forma di sfera che ospitano più di 40 mila specie di piante provenienti da trenta diversi paesi del mondo: un enorme orto botanico, una sorta di foresta pluviale urbana che Amazon ha inaugurato a Seattle, nei pressi della sede principale dell’azienda. Amazon Spheres è dedicata principalmente ai dipendenti dell’azienda, che potranno sfruttare il giardino per organizzare riunioni e incontri, in modo da spostarsi dalla scrivania, e passare del tempo immersi nelle serre, in cui le piante sono collocate anche sulle pareti, oltre che sul terreno.

Le tre sfere possono ospitare fino a 800 persone. Realizzate in acciaio e vetro, sono di dimensioni diverse, con quella più grande alta 27 metri con un diametro di circa 40. Attrezzate con sala riunioni e zona WIFi, nelle tre sfere la temperatura è di circa 22 gradi con un tasso di umidità del 60 per cento (rispetto al 30 per cento di umidità di un ufficio medio): dati che però sono variabili nei diversi ambienti, per permettere alle piante che hanno bisogno di climi diversi di sopravvivere e crescere; inoltre per il benessere dei visitatori c’è un sistema di ventilazione interno che simula una brezza leggera. Sono presenti inoltre una cascata alta circa cinque piani, oltre a un albero alto 17 metri, cosa più difficile da realizzare per le Amazon Spheres, trasportato con una gru e lasciato cadere da un foro dal tetto.

--pubblicità--

L’idea rientra nel progetto di ufficio ideale che Jeff Bezos, patron di Amazon, aveva in mente per i suoi dipendenti: per realizzare le sfere ci sono voluti sette anni di lavoro, con un progetto realizzato dallo studio di architettura NBBJ che, visto dall’esterno, ricorda un enorme gelato a tre gusti in vetro, per entrare poi in una perfetta riproduzione di una vera foresta.

Photo credit: Twitter.com