Curiosità

Hai una coperta termica o elettrica? Prima di metterla via, lavala così: il prossimo inverno sarà profumata ed igienizzata

Con l’arrivo dei primi caldi, è tempo di mettere via la coperta termica o elettrica. Ecco come lavarla per averla pulita il prossimo inverno. 


Quando fa molto freddo, per conciliare il sonno e donare tepore nella notte, in tanti optano per una coperta termica o elettrica. Questo strumento è davvero perfetto per riscaldarsi e quindi viene molto sfruttato in inverno, con il rischio che possa sporcarsi. 

Erroneamente si potrebbe pensare che una coperta termica o elettrica non si possa lavare, invece è possibile e, anzi, è consigliabile farlo prima di riporla via, così da ritrovarla profumata e igienizzata il prossimo inverno. Ecco come lavarla. 

Come lavare una coperta termica o elettrica

Mantenere pulita, funzionale e igienica la propria coperta termica o elettrica è molto importante, soprattutto ora che sta finendo la stagione fredda. In questo modo sarà possibile riporla nell’armadio e ritrovarla il prossimo inverno profumata e igienizzata.

come lavare la coperta elettrica
Come lavare a mano o in lavatrice i diversi modelli di coperta termica o elettrica – biopianeta.it

Le coperte termiche o elettriche di nuova generazione si possono tranquillamente lavare e, molto spesso, anche in lavatrice. Occorre però sempre informarsi leggendo il manuale di istruzione, in modo da non commettere errori. Si possono distinguere, infatti, le coperte elettriche sfoderabili e quelle non sfoderabili. Se si possiede una coperta termica o elettrica del primo tipo, vuol dire che si può lavare la fodera. Nel secondo caso, invece, il circuito elettrico si trova all’interno del tessuto ma, nonostante questo, si può comunque lavare perché c’è una presa elettrica di sicurezza che si può togliere per permettere il lavaggio. 

Per quanto riguarda quelle sfoderabili, la prima cosa da fare quando si vuole lavarle, è scollegare la presa elettrica e sfoderarle. Mettere la coperta nel cestello della lavatrice, versare un tappo di detersivo per capi delicati e selezionare un lavaggio leggero a 30-40°. Optare per una centrifuga bassa a 800 giri al minuto. Se la coperta termica o elettrica dovesse essere sporca, si può pretrattata usando sapone di Marsiglia, detersivo per piatti o sgrassatore, quindi riporla in lavatrice.

Se invece la coperta non può essere lavata in lavatrice, procedere con un lavaggio a mano preparando una grande tinozza (o la vasca da bagno) con acqua calda e un tappo di detersivo per capi delicati. Immergere la coperta per circa 15 minuti, quindi lavarla nuovamente, concentrando l’attenzione sulle macchie usando una spazzola a setole morbide. Risciacquare la coperta cambiando l’acqua fino a che non ci siano più tracce di sapone. 

Se la coperta termica non ha la presa di sicurezza, lavarla semplicemente con un panno umido, insistendo sulle eventuali macchie ed evitando di bagnare la presa elettrica. Infine, è necessario che la coperta sia completamente asciutta prima di usarla di nuovo, quindi si può usare l’asciugatrice con un ciclo a bassa temperatura oppure stenderla in un luogo ventilato. Con questi semplici accorgimenti la propria coperta termica o elettrica sarà pulita, profumata e pronta al prossimo riutilizzo quando farà freddo.

Back to top button
Privacy