Salute e benessere

Assumere integratori per curare ansia e depressione, molti lo fanno ma funzionano davvero? La risposta dell’esperto

In molti decidono di assumere gli integratori per curare l’ansia e la depressione, ma è la giusta cosa da fare? A rispondere è l’esperto.


Viene spesso posta la questione del ruolo degli integratori alimentari: perché assumerli, quali sono i benefici e se sono necessari. In ogni caso, questi prodotti vengono presi per una corretta integrazione oppure per una sostituzione della dieta abituale. Poco si conosce riguarda la cura di ansia e depressione.

Gli integratori alimentari possono essere assunti in diversi modi, in particolare sotto forma di compresse, capsule, polveri o liquidi e vengono in genere utilizzati per aumentare l’apporto di vitamine e minerali. Tuttavia, possono essere utilizzati anche per fornire altri nutrienti, come gli acidi grassi Omega 3. È importante che gli integratori siano accompagnati a una dieta sana ed equilibrata.

Di recente ha fatto parlare molto un video condiviso da un fotografo su TikTok, il quale ha rivelato ai suoi follower di essere uscito dal tunnel dell’ansia dopo 30 giorni grazie agli integratori con vitamina D3 e magnesio. A fare chiarezza sull’argomento è stato un esperto il quale ha spiegato se c’è davvero qualche possibilità di uscire da problemi del genere con qualche integratore.

Come curare ansia e depressione con gli integratori alimentari

Contattato dal magazine Il Fatto Alimentare, il medico dietologo Antonio Pratesi ha sottolineato che alcuni studi suggeriscono che ci sia un effetto positivo del magnesio su ansia e depressione. Ma bisogna andare cauti perché le evidenze non sono ancora sufficienti per poterlo considerare come terapia per curarle. Si tratta solo di uno studio che necessita un proseguo.

Integratori ansia depressione: cosa fare
Il magnesio è importante per la salute di testa e corpo – biopianeta.it

L’esperto ha detto che il magnesio è fondamentale per la funzione dei muscoli, la produzione di energia, la conduzione nervosa, il mantenimento del ritmo cardiaco e, infine, la salute delle ossa. Proprio per questo motivo è importante che la popolazione non si trovi in carenza di magnesio. In tal senso, in aiuto arriva la dieta, visto che Pratesi ha consigliato di aumentare il consumo di cibi vegetali.

Tuttavia, ha anche sottolineato che sono necessari altri approfondimenti prima di considerare il magnesio come cura di ansia o depressione. A differenza di alterazioni del ritmo cardiaco e crampi muscolari di donne in gravidanza che hanno bisogno di magnesio. Quindi per il momento non c’è la certezza che gli integratori possano far bene alla cura di chi soffre di ansia e depressione: meglio rivolgersi ad uno specialista se stai vivendo un periodo particolare.

Back to top button
Privacy