Vivere green

Pidocchi delle piante, parassiti distruttivi: tutti i metodi naturali per combatterli

I pidocchi delle piante sono dei parassiti davvero distruttivi! Conosci i metodi per eliminarli definitivamente? Eccone alcuni perfetti!


Avere delle piante in casa o sul proprio balconcino, sembra ormai essere di uso comune. Possiamo infatti affermare che quest’ultime, oltre ad essere meravigliose dal punto di vista estetico, sono anche molto utili per la produzione di ossigeno e soprattutto per il miglioramento dell’aria che respiriamo. Non a caso, infatti, tantissime specie vengono riposte in casa proprio per depurare l’aria, assorbendo l’umidità in eccesso, favorendo il sonno e così via. Insomma, davvero indispensabili!

Purtroppo però, sempre più spesso, vengono colpite da alcuni parassiti, denominati: pidocchi delle piante. Ne avete mai sentito parlare? Quest’ultimi sono davvero distruttivi e, se non vengono eliminati in tempo, possono far morire la nostra piantina. Vediamo, di seguito, come combatterli.

Elimina in questo modo i pidocchi delle piante: le salverai!

I pidocchi delle piante non sono altro che parassiti. Quest’ultimi amano nutrirsi della linfa che scorre nelle piante stesse, nelle foglie e nei rami, facendo, a poco a poco, morire la piantina. Le foglie si ingialliscono e tendono a cadere in men che non si dica. I pidocchi più comuni sono gli afidi, di colore bianco o nero che tendono a produrre la melata, sulle foglie della pianta. Quest’ultima tende a far morire la pianta stessa.

Tendono ad attaccare le nostre piante soprattutto in estate o se quest’ultime sono poste in un luogo umido e caldo. Ma come possiamo eliminarli?

rimedio eliminare pidocchi piante
Il metodo perfetto per eliminare i pidocchi delle piante (Biopianeta.it)

Per eliminare i pidocchi delle piante vi sono diversi metodi, tra cui:

  • Aceto bianco. Tutto quello che bisogna fare è unire l’acqua, l’aceto ed una goccia di sapone Marsiglia. Mescolare il tutto, in modo che i prodotti si amalgamino tra loro (ovviamente facendo attenzione a non creare la schiuma) e riporli in uno spruzzino. Lasciare riposare e nebulizzare sulle foglie delle piante. Un’azione che, dai giardinieri, è consigliata fare di notte.
  • Bicarbonato di sodio. Il secondo trucchetto prevede l’utilizzo di 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio e 3 cucchiai di olio di oliva, mescolati ed uniti ad una tazza di acqua. Dopo aver unito tutti gli ingredienti, non resta che riporre tutto in uno spruzzino e nebulizzare sulle foglie delle piante.
  • Aglio macerato. Quest’ultimo è un ottimo rimedio contro gli afidi. In questo caso servirà semplicemente spalmarlo sulle foglie della pianta stessa, andando a creare una patina, scivolosa per gli afidi, e salvando così la pianta in questione.
  • Spray a base di ortica. Questo è facilmente reperibile in commercio. Basterà spruzzarlo su tutte le foglie ed il gioco è fatto: andranno via in men che non si dica.
Back to top button
Privacy