Vivere green

Come capire se la piante hanno bisogno di acqua: questo metodo rivoluzionario non ti farà più sbagliare

Con questo metodo rivoluzionario capiremo facilmente quando le nostre piante hanno bisogno di essere annaffiate.


L’annaffiatura delle piante è un’arte alla portata di tutti ma che va comunque appresa. Il primo passo per evitare errori in questo campo è quello di comprendere quando le nostre piante hanno sete. Possiamo capirlo imparando a “decifrare” i segnali che ci mandano proprio le piante.

In questo modo capiremo quand’è il momento giusto per dare acqua alle piante e impareremo ad annaffiarle senza eccedere e, al tempo stesso, a non cadere nei più comuni errori legati all’innaffiatura. Come è facile capire, il benessere delle nostre piante di casa è strettamente legato al loro bisogno di ricevere acqua. 

Capire quali siano le esigenze idriche delle piante è cruciale per una crescita rigogliosa e per la loro salute. Inutile dire che ogni pianta fa storia a sé: non si annaffiano allo stesso modo specie come i cactus, a loro agio nei terreni secchi, e specie tropicali che al contrario hanno bisogno di molta umidità. 

Il metodo per capire quando le piante hanno bisogno d’acqua

Essere in grado di riconoscere i segnali di disidratazione nelle nostre piante è fondamentale per assicurare loro una cura adeguata. Di fatto rappresenta il primo passo verso una corretta idratazione. Per capire quando una pianta ha bisogno d’acqua dobbiamo prestare attenzione ad alcuni indizi. 

Scopri il metodo per capire se alla pianta serve acqua
Quando la pianta ha sete ci manda dei segnali: impariamo a riconoscerli – biopianeta.it

Il primo indizio del bisogno di idratazione da parte di una pianta sono le foglie appassite o pendenti. Si tratta di un campanello d’allarme molto eloquente: la pianta ha bisogno di acqua. Infatti per cercare di conservare umidità le piante lasciano che le foglie appassiscano in modo da ridurre la superficie che si trova esposta all’aria.

Attenzione anche al terreno asciutto al tatto: se toccando il terreno ci accorgiamo che si presenta asciutto, in particolare nei primi centimetri di profondità, questo segnale sta a indicare che è arrivato il momento di idratare la nostra la tua pianta.

Per capire se le nostre piante hanno bisogno d’acqua, possiamo usare il semplice metodo del dito per valutare in maniera diretta e intuitiva lumidità del terreno delle nostre piante. Ci basterà semplicemente inserire un dito nel terreno fino a 2-3 centimetri di profondità. In questo modo sentiremo subito al tatto se il substrato è umido oppure è asciutto.

Chiaramente se percepiremo secchezza capiremo che è giunto il momento di annaffiare la pianta. Se invece al contrario ci accorgeremo che il terreno è ancora umido, la cosa migliore da fare è rimandare l’innaffiatura. Grazie al metodo del dito potremo rapidamente e efficacemente prevenire tanto la disidratazione quanto il farlo in  maniera eccessiva.

Back to top button
Privacy