Sustainability Life

Calcare nel box doccia? Altro che aceto è questo il vero metodo naturale che funziona perfettamente

Dimenticate l’aceto: per eliminare le macchie di calcare dal box doccia c’è un metodo veramente naturale che si rivelerà molto efficace.


Cosa fare quando il nostro box doccia reca tracce della presenza di quell’ospite ostinato che è il calcare? Spesso per eliminarlo ci viene proposta qualche alternativa efficace e ecologica, l’uso di una mistura di aceto e bicarbonato.

Il problema è che la miscela così ottenuta semplicemente non mantiene ciò che promette. In primo luogo perché manca di efficacia e dunque non ci darà il risultato sperato. Inoltre il composto con l’aceto ecologico non lo è affatto. È vero che l’aceto è un rimedio naturale, ma naturale non significa ecologico. Quest’ultimo infatti inquina non poco e non è neanche facile da smaltire.

Per fare una scelta davvero ecologica conviene allora puntare su altri rimedi naturali, che in più si riveleranno molto validi per trattare il problema delle macchie bianche di calcare nel box della doccia. Andiamo a scoprire quali sono.

Calcare nel box doccia, il metodo veramente naturale e valido per eliminarlo senza problemi

Per creare un detergente valido e eco-friendly dovremo impiegare come principale ingrediente l’acido citrico, un anticalcare naturale capace di sciogliere il carbonato di calcio che troviamo sulle superfici, sui rubinetti e sui sanitari del bagno. In più ostacola la proliferazione batterica. 

Metodo ecologico anticalcare
Sbarazzarsi del calcare non è mai stato così facile! – biopianeta.it

Come prima cosa procuriamoci uno spruzzino vuoto. Successivamente creeremo il detergente con 400 grammi di acqua distillata, 100 grammi di acido citrico e 10 grammi di detersivo per piatti (meglio se concentrato e ecologico). A questo punto prendiamo l’acqua distillata, al limite riutilizzando l’acqua dal cestello di recupero dell’asciugatrice. Dopodiché mettiamo l’acqua all’interno dello spruzzino e aggiungiamo acido citrico e detersivo per i piatti. Oltre a sciogliere il calcare, pulirà anche le superfici.

Successivamente provvediamo a chiudere lo spruzzino agitando bene il tutto affinché il composto possa amalgamarsi. Adesso abbiamo tutto l’occorrente e possiamo passare alla fase della spruzzatura del composto sulle pareti interessate. Lasciamo agire il composto per alcuni minuti e poi passiamo un panno umido sulle superfici in maniera da eliminare i residui. Infine risciacquiamo tutto.

Si tratta di un metodo da utilizzare con regolarità prestando attenzione, tutte le volte che utilizziamo la doccia, a eliminare le gocce in eccesso con un semplice attrezzo lavavetri. In questo modo riusciremo con grande facilità a contrastare e a prevenire il calcare. E soprattutto lo faremo con ingredienti ecologici e naturali. 

Emiliano Fumaneri

Veronese di nascita, ho vissuto molti anni in Trentino-Alto Adige (Merano, Trento, Rovereto). Vivere in una regione di confine così ricca di storia e di strazi ha suscitato in me la passione per le lingue straniere e la curiosità per culture e costumi differenti. Da sempre attento alle sorti della nostra casa comune, mi interesso a tutto ciò che riguarda l'ambiente.
Back to top button
Privacy