Curiosità

Bonus animali domestici 2024, quali spese comprende e come ottenerlo: risparmio assicurato per queste fasce di proprietari

Le persone che hanno un animale domestico in famiglia possono richiedere un Bonus dedicato e recuperare parte delle spese sostenute. 


Scopriamo come funziona il Bonus animali domestici, quali sono i requisiti da soddisfare per ottenerlo e a quanto ammonta l’aiuto economico erogato ai proprietari di cani, gatti e altri animali d’affezione.

Cani e gatti sono gli animali domestici che fanno compagnia alle famiglie italiane ma quanto costa mantenerli? Le spese da affrontare sono numerose tra cibo, visite veterinarie, spese per la salute e il benessere del pet, microchip, vaccinazioni. Federconsumatori ha stimato che per mantenere un cane nel 1° anno di vita si spendono tra i 1.700 e i 2.500 euro, mentre negli anni successivi il costo va dai 1.500 euro per un animale di taglia piccola fino a 2.232 euro per un cane di taglia medio/grande.

Un gatto, invece, costa circa 1.178 euro il primo anno di vita e 892 euro per gli anni successivi. Parliamo di costi onerosi per una famiglia che ha già tante altre spese da sostenere. Sarebbe bello riuscire ad ammortizzare queste uscite e si può fare portando in detrazione le spese veterinarie. Si recupererà il 19% della spesa sostenuta ma questo non è l’unico modo per risparmiare. Sta arrivando un Bonus animali domestici 2024 dedicato proprio ai proprietari di animali domestici.

I dettagli del Bonus animali domestici 2024

La Legge di Bilancio 2024 ha previsto un Bonus animali domestici che aiuta economicamente i proprietari di cani, cani e animali d’affezione. Le risorse stanziate sono di 750 mila euro per tre anni (250 mila euro all’anno). Si capisce come il contributo che le famiglie riceveranno non sarà altissimo. I dettagli della misura sono ancora in fase di realizzazione. Il Governo è a lavoro per decidere la modalità di attribuzione delle risorse nonché l’importo del Bonus a nucleo familiare.

Arriva il Bonus per animali domestici
Chi potrà richiedere il Bonus per animali domestici 2024 (Biopianeta.it)

Ad oggi sappiamo, però, che il Bonus si appoggia ad un Fondo istituito dal Ministero della Salute che ha l’obiettivo di dare un supporto economico ai proprietari di animali domestici al fine di recuperare parte delle spese legate a visite mediche. interventi chirurgici, acquisto di medicinali. I requisiti da soddisfare per avere accesso al contributo sono un ISEE entro i 16.215 euro e un’età anagrafica del proprietario superiore a 65 anni. Tra gli animali domestici che danno diritto al beneficio ci sono, oltre a cani e gatti, i roditori, i furetti, i conigli, gli uccelli (tranne il pollame). Non è certo se verranno inseriti o meno nella categoria degli animali d’affezione anche gli anfibi, gli invertebrati e gli animali acquatici.

Valentina Trogu

Web Content Writer, scrittrice e mediatrice familiare. Laureata in Sociologia - Analisi delle Politiche Sociali. Dal 2017 redigo contenuti per il web trattando temi di economia, finanza, attualità, salute.
Back to top button
Privacy