Vivere green

Fondatore di WWF rivela di non farsi mai la doccia, ma non fa male alla salute? Risponde l’esperto

Fondatore WWF non si fa mai la doccia: ecco l’abitudine che non crederesti mai fosse rispettata al giorno d’oggi. Cosa dice l’esperto?

Incredibile ma vero! Anche questo è successo davvero, e proprio nel 2024. Sarebbe questa una delle abitudini antispreco del fondatore del WWF Fulco Pratesi. La sua storia è davvero incredibile e avvincente così come il suo modo di vivere. Stiamo parlando di un uomo di grande spessore che oggi ha vissuto 89 primavere. Un tempo era un accanito cacciatore, poi avvenne quel fatto incredibile che li cambiò la vita.

Fulco Pratesi ha appesi il fucile al chiodo dopo aver incontrato una mamma orsa con il suo piccolo. Era il 1963 ed aveva 28 anni e da allora il suo amore per gli amari è andando crescendo sempre più al punto che l’uomo dichiara che gli piacciono persino i ratti. È nel 1996 che fonda WWF Italia che oggi è l’organizzazione non governativa a sostegno di ambiente e animali più famosa al mondo e di cui ne è Presidente onorario.

Soltanto recentemente, pare che abbia sviluppato un antipatia verso i cinghiali che girano per Roma perché gli avrebbero distrutto parte di un campo di grano e delle piante di fagioli e ceci. Eccentrico e geniale, a tenere banco in questi giorni sui social sono le sue abitudini igieniche che lui pare abbia spiegato con orgoglio e che sarebbero antispreco. Vediamo di approfondire meglio per comprenderle e semmai emularle.

Come essere puliti senza danneggiare l’ambiente

La sua routine igienica che ha recentemente reso nota ha lasciato tutti a bocca aperta: in pochi lo avrebbero mai pensato. Eppure questo grande uomo ha dichiarato che non si fa mai la doccia e che si lava il meno possibile. Il segreto del suo successo per non emanare cattivi odori? Mangiare bene evitando aglio e cipolla, e in più non fumare e non bere alcolici.

Insomma, uno stile di vita improntato quanto mai sulla salubrità. In altre parole, Fulco Pratesi si laverebbe ogni mattina con una spugnetta imbevuta di acqua fredda e con una piccolissima goccia di sapone di qualità. Le zone da lavare sono le parti basse, le ascelle e ovviamente la faccia.

doccia e ambiente
Cosa dicono gli esperti a riguardo – biopianeta.it

Sarebbe dai tempi in cui giocava a rugby che quest’uomo non fa una doccia, quindi diversi anni. E lo shampoo se o farebbe ogni 10 giorni. Per gli esperti non occorre farsi la doccia tutti i giorni almeno che non si facciano attività sportive: è bene lavarsi in base al proprio stile di vita. Questo, infatti, potrebbe anche indebolire il nostro sistema di difesa fatto dai microorganismi che popolano la nostra pelle. In più, lo sciacquone andrebbe tirato ogni tre pipì.

Tutti questi accorgimenti sarebbero apportati per ridurre al minimo il dispendio di acqua che è una delle risorse che sembra non bastare mai. Banditi dalla sua alimentazione anche i rigatoni perché sono un formato di pasta che impiega troppo tempo a cuocere e si consuma troppo gas. Le lavatrici però sono ammesse nel suo stile di vita, e c’è da scommettere che le farà quando sono belle piene.

Back to top button
Privacy