Vivere green

Vuoi abbassare la bolletta dell’acqua? I 10 modi per tagliare gli sprechi e i costi

La bolletta dell’acqua può diventare salata se non si sta attenti a come si usa questa preziosa risorsa. Ecco 10 modi per risparmiare. Ecco 10 modi per risparmiare.


L’acqua è un bene prezioso e sin da piccoli si insegna ai bambini a farne buon uso per evitare gli sprechi. In casa, infatti, spesso si tende a sottovalutare quanto sia importante questa risorsa, facendola disperdere per sempre. 

Questo si ripercuote non solo nell’ambiente (perché quella idrica è una risorsa che sta diventando sempre più scarsa) ma anche sulle proprie tasche, con bollette che tendono ad aumentare. Ci sono 10 modi per tagliare gli sprechi e i costi dell’acqua. 

10 modi per abbassare la bolletta dell’acqua e ridurre gli sprechi

Ogni giorno, purtroppo, si disperdono litri e litri d’acqua in casa. Ci sono però dei piccoli accorgimenti che si possono (anzi si dovrebbero) seguire per una gestione più oculata di questa risorsa.

metodo risparmio acqua in bolletta
10 modi per risparmiare in bolletta ed evitare gli sprechi di acqua – biopianeta.it

Il decalogo è stato stilato da Ace Lab, l’osservatorio sul vivere sostenibile, e consiglia di:

  1. Applicare un frangigetto ai rubinetti: questo dispositivo non è altro che una valvola che riduce la portata dell’acqua. Si monta facilmente, costa davvero poco (2-8 euro) ma è in grado di ridurre del 20-30% il consumo di questa preziosa risorsa.
  2. Dotarsi di uno sciacquone per wc con doppio tasto, in modo da regolare la quantità di acqua da scaricare. Si stima infatti che si disperdano 12 litri di acqua ogni volta che si tira lo sciacquone. Con sciacquoni a doppio tasto, invece, i consumi si riducono del 10%.
  3. Installare la rubinetteria digitale (nel caso di nuove abitazioni o ristrutturazione), così da poter regolare la quantità di acqua da erogare, la portata, la miscelazione e la temperatura.
  4. Caricare le lavatrici e la lavastoviglie prima di farle partire permette di risparmiare circa 20.000 litri di acqua all’anno. Inoltre, i modelli di ultima generazione regolano la quantità dell’acqua in base al carico, consentendo di ottenere un maggior risparmio.
  5. Riutilizzare l’acqua: ad esempio quella della pasta si può usare per lavare i piatti; quella con cui si sono lavate frutta e verdura, si può usare per annaffiare le piante; quella del condizionatore può invece essere usata nel ferro da stiro.
  6. Monitorare i consumi dal contatore per verificare che non ci siano perdite e chiudere il rubinetto centrale quando si va via di casa, per scongiurare danni da eventuali perdite. 
  7. Installare reti duali (in caso di ristrutturazioni) che scindono fra l’acqua per usi potabili e di igiene personale e quella che invece si può usare per annaffiare, per lo scarico del wc e per i sistemi di climatizzazione.
  8. Coprire un’eventuale piscina con una coperta per evitare l’evaporazione.
  9. Non scongelare gli alimenti sotto il rubinetto ma direttamente all’aria.
  10. Usare cannucce di palude come depuratore naturale per avere acqua pulita per l’irrigazione delle piante.

Questi 10 consigli sono facilmente applicabili nella vita di ogni giorno da grandi e piccini per evitare gli sprechi di acqua e per ottenere bollette meno salate.

Back to top button
Privacy