Sustainability Life

Stufi delle candele per odorare casa? Con questo metodo sarà più semplice e naturale

Per profumare gli ambienti di casa non servono necessariamente le candele: ecco un metodo semplicissimo e altrettanto efficace.


Esistono innumerevoli candele con molteplici profumazioni e diverse tipologie di composizione per deodorare la casa e rilasciare una piacevole profumazione. Ma non è l’unico sistema per dare un buon odore alle stanze. 

Le candele profumate possono anche risultare nocive se sono realizzate con materiale tossico come la paraffina. Anche se rilasciano un odore piacevole al tempo stesso immettono nell’aria sostanze che noi inaliamo e che possono essere dannose per la salute. Certamente ci sono anche le candele fatte con ingredienti naturali, che non creano nessun problema, ma c’è un’alternativa a questo sistema di profumazione. 

In inverno possiamo usufruire dei termosifoni di casa oltre per riscaldarci anche per profumare gli ambienti. Si tratta di un metodo molto economico e utile e si può personalizzare il tipo di odore che vogliamo ottenere.

La differenza con la profumazione che deriva dalle candele è evidente e si rivela una soluzione più potente. Se infatti le candele spesso non riescono a spargere l’odore se non per un perimetro piuttosto ristretto, con il sistema dei termosifoni la profumazione si può estendere ad un’area più estesa anche oltre la camera in cui si trova.

Come profumare gli ambienti con i termosifoni: il metodo furbo ed efficace

È sicuramente un metodo astuto perché consente si sfruttare il calore per trasmettere la profumazione che si può ottenere in vari modi.

come profumare al casa con i termosifoni
Metodi per profumare la casa sfruttando il calore del termosifone – biopianeta.it

Il primo consiste nell’uso degli oli essenziali. Basta scegliere il proprio aroma preferito, quello che si vuole annusare e respirare nell’aria della casa per creare l’atmosfera che si desidera. Poi si inseriscono alcune gocce nell’umidificatore pieno d’acqua, quello che generalmente si colloca sopra il termosifone. L’effetto è immediato e già dopo i primi minuti si diffonderà la profumazione scelta in modo intenso e persistente.

C’è però un altro sistema che si può applicare. Utilizzando un asciugamano, ovviamente pulito, lo si sfrutta come diffusore dell’odore. Versare alcune gocce di olio essenziale in esso e riporlo sul termosifone acceso. In men che non si dica rilascerà il profumo e si sentirà fortemente.

A costo zero, anzi, con un sistema di riuso e recupero di materiale che altrimenti andrebbe buttato via si può mettere in pratica un terzo metodo, altrettanto efficace quanto gli altri due e completamente naturale.

Per farlo occorrono semplicemente le bucce di arance e mandarini, ma vanno bene anche quelle dei limoni e un mix dei tutte e tre o di alcune di esse. Occorrerà soltanto adagiare le bucce di questi agrumi sul termosifone caldo e attendere un po’ che il calore a contatto con gli oli che emergono dalle scorze diffonda la loro profumazione piacevolissima e fresca.

Bisogna posizionare la parte bianca a contatto con il calorifero e aspettare solo qualche minuto prima che si inizi a sentire l’aroma spargersi intorno. E con questi 3 metodi, non rimane che scegliere il proprio preferito e sperimentare.

Back to top button
Privacy