Salute e benessere

Sbagli di grosso a gettare le saponette quasi terminate: il trucco che renderà le tue giornate sicuramente migliori

Anche quando ci sembrano vecchie e consumate, le saponette possono tornare a nuova vita migliorando la nostra igiene e facendoci risparmiare


In un mondo sempre più attento all’ecologia e alla sostenibilità, piccoli gesti quotidiani possono fare la differenza. Un esempio concreto è il riutilizzo delle saponette, un’abitudine che non solo promuove l’igiene, ma contribuisce anche alla riduzione degli sprechi e dell’impatto ambientale. Ecco perché non dovreste gettarle. Ecco come dovreste utilizzarle.

Negli ultimi anni, diverse organizzazioni e individui si sono impegnati a promuovere il riutilizzo delle saponette come parte di una strategia più ampia per ridurre la produzione di rifiuti plastici. Le saponette, comunemente associate agli hotel, sono diventate il simbolo di un cambiamento positivo verso pratiche più sostenibili.

Uno degli aspetti più significativi del riutilizzo delle saponette è la drastica riduzione degli sprechi. Mentre le tradizionali bottiglie di shampoo e saponi liquidi generano una quantità considerevole di plastica monouso, le saponette solide riducono notevolmente l’impatto ambientale, richiedendo meno imballaggi e contribuendo a un mondo più pulito.

Le saponette solide sono spesso realizzate con ingredienti naturali e privi di sostanze chimiche dannose, offrendo una scelta più salutare rispetto ai prodotti liquidi confezionati. Per questo, dunque, non andrebbero gettate, anche quando ci sembrano vecchie e consumate. Come dar loro una nuova vita.

Riutilizza le saponette così

I consumatori stanno diventando sempre più consapevoli dell’importanza di fare scelte ecologiche e stanno abbracciando l’uso responsabile delle risorse. Il riutilizzo delle saponette rappresenta un passo significativo verso un mondo più sostenibile. Un gesto così semplice, quando adottato su larga scala, può avere un impatto positivo sulla salute del nostro pianeta.

come riutilizzare il sapone per le mani
Riutilizza le saponette così – (biopianeta.it)

Con le vecchie saponette o quelle quasi terminate possiamo realizzare un potente prodotto per le pulizie di casa. In maniera del tutto naturale, senza sprecare alcunché, senza inquinare. Andiamo a vedere, allora, qual è il procedimento da seguire. Non spaventatevi: è molto semplice.

Iniziamo spezzettando grossolanamente le rimanenze delle saponette. Non serve, quindi, che siano in parti perfettamente uguali o che abbiano chissà quale forma. Inseriamole poi in un pentolino e aggiungiamo tre bicchieri colmi di acqua. Facciamo sciogliere totalmente i saponi, aggiungiamo due cucchiai di aceto e olio essenziale alla lavanda o al limone. Dopodiché, versiamo il tutto in un contenitore spray e lasciamo raffreddare.

Ed ecco che il nostro prodotto è pronto. Senza spendere soldi, senza inquinare. E possiamo usarlo per lucidare i vetri, per sgrassare le superfici quali pavimenti e marmo, ma usiamolo anche per lucidare e pulire il piano cottura e la cappa. Anche in lavatrice sarà perfetto. Questo per via del giusto mix tra il sapone e l’aceto e gli oli essenziali o il limone che hanno notoriamente effetti disinfettanti.

Back to top button
Privacy