Curiosità

Quante volte porti il tuo cane fuori? La maggior parte delle persone sbaglia, fai attenzione

Portare fuori il cane è molto importante. Scopri se lo fai nel modo corretto e cosa dovresti eventualmente correggere.

Quando si ha un amico a quattro zampe è importante prendersene cura a 365 gradi, badando ad ogni suo bisogno e facendo di tutto per rendere la sua vita il più semplice e piacevole possibile.


Dopotutto quella di prenderlo in casa è una scelta personale che porta a tantissimi benefici. Ma che comporta anche ad alcune incombenze delle quali non si può fare a meno. Una tra queste riguarda il numero di volte che si porta il cane a passeggio.

Quante volte portare fuori il cane, non sbagliare più

Partiamo dal presupposto che ogni cane è un mondo a sé. E che proprio come avviene per le persone, anche loro hanno il loro carattere, delle esigenze particolari che variano in base a tanti fattori e gusti e inclinazioni diverse. Detto ciò, ci sono delle regole di base che non dovrebbero mai venire a mancare e tra queste, una è quella di portarli fuori per i bisogni ma anche per svagarsi, incontrare altri cani e tenersi in movimento.

cane a passeggio, ogni quanto tempo
Quante volte portare il cane fuori a spasso – biopianeta.it

Sebbene la maggior parte delle persone, specie in inverno, tenda a farli uscire anche solo una volta al giorno, gli esperti sono d’accordo nel dire che i cani dovrebbero uscire a camminare (e a fare i propri bisogni) almeno ogni 8 ore. Ciò significa che l’ideale sarebbe farli uscire dalle due alle tre volte al giorno. Ogni uscita, poi, dovrebbe durare almeno mezz’ora a meno che fuori non diluvi o non ci sia la neve o un freddo polare. In tal caso è meglio preoccuparsi della temperatura e delle protezioni da mettere all’amico peloso per evitare che si ammali. Tralasciando il momento (fondamentale) che serve ai cani per fare i bisogni è quindi molto importante ricordare che per loro uscire è importante anche da un punto di vista psicologico. E che, fatte le dovute eccezioni da vedere di volta in volta con il veterinario, hanno bisogno di camminare all’aria aperta. Aspetto indispensabile per sviluppare la socialità e anche il rapporto con chi se ne prende cura.

Cani che non escono spesso o che lo fanno per pochi minuti al giorno possono infatti andare incontro a disturbi del comportamento o depressione. Tutti problemi che sarà possibile risolvere semplicemente portandoli a spasso. Azione che, tra le altre cose, fa bene anche a chi li accompagna, rappresentando un momento di attività fisica e di convivenza con l’amico peloso. Cosa che se fatta con il giusto spirito fa più bene all’anima di quanto si pensi.

Back to top button
Privacy