Sustainability Life

Né l’aceto e neppure l’acido citrico: il ‘segreto’ delle lavanderie per un bucato sempre morbido e profumato

Per avere un bucato sempre morbido e profumato non hai bisogno né dell’aceto né dell’acido citrico. Ecco il trucco di cui non potrai più fare a meno.


Il sogno di molti è quello di avere un bucato profumato e morbido senza dover ricorrere a strani metodi. Oggi, proprio per questo motivo, vorremmo parlarti della possibilità di avere un bucato perfetto senza usare né aceto né acido citrico.

Si tratta di un metodo infallibile, tramandato dalle nostre nonne, che permette di ottenere il risultato migliore utilizzando un prodotto naturale e non inquinante. Scopriamo di cosa si tratta.

Bucato morbido e profumato: da oggi utilizzerai sempre questo trucco

Oggi vogliamo parlarti di un prodotto perfetto per rendere il tuo bucato morbido e profumato senza utilizzare agenti chimici: il sapone di Marsiglia.

Sapone di Marsiglia bucato morbido
Un bucato perfettamente pulito e morbido – Biopianeta.it

Il sapone di Marsiglia presenta una serie di vantaggi e anche se non è un ingrediente di moda, ma un metodo tramandato dalle nonne, non è detto che non sia efficace. Questo, infatti, viene utilizzato dall’antichità per lavare la biancheria ed è presente in tanti prodotti moderni come ingrediente naturale.

Scegliere di lavare il proprio bucato con il sapone di Marsiglia significa non solo tornare alla tradizione, ma fare un favore al proprio bucato, che risulterà sicuramente più morbido e più profumato.

Grazie a questo prodotto è possibile rimuovere in maniera efficace le macchie dal bucato senza danneggiare le fibre dello stesso. Il sapone di Marsiglia infatti è indicato anche sulle fibre delicate, come la lava e la seta. Sfruttando le proprietà di questo prodotto è possibile ottenere un bucato perfettamente pulito e morbido.

Tuttavia, in commercio ci sono diverse tipologie di saponi che vengono spacciati per Sapone di Marsiglia, pur non essendolo. Ma allora come fare a riconoscere il vero sapone di Marsiglia? Ecco alcuni trucchi da conoscere.

Poiché il termine sapore di Marsiglia non è una denominazione protetta sul mercato è possibile trovare tanti falsi. Molti marchi infatti usano questa denominazione per vendere ai consumatori dei prodotti che sono molto più simili alla chimica di laboratorio che alla produzione tradizionale.

Per riconoscere il vero sapone di Marsiglia bisogna controllare gli ingredienti che devono essere solo quattro: oli vegetali, acqua, glicerina, sale e soda. Non devono essere presenti conservanti, coloranti, profumi o altri ingredienti.

È importante che il contenuto di oli vegetali sia pari ad almeno il 72% della composizione del sapone. Generalmente gli oli vegetali presenti nel sapone di Marsiglia sono l’olio d’oliva, l’olio di copra o di cocco e l’olio di palma. Nessun altro olio è tollerato.

Back to top button
Privacy