Sustainability Life

Muffa sulle pareti di casa? Attenzione, attira questi insetti. Come liberarti da un’eventuale infestazione

Il problema della muffa può essere più serio di quel che pensi, anche gli insetti attirati aggraveranno la situazione


Sarà capitato a tutti di avere una macchia di muffa in casa, una questione scomoda che denota un problema che non dovrebbe mai essere trascurato.

Quando si hanno macchie di muffa sui muri capire il motivo è semplice, questo deriva da un accumulo eccessivo di umidità che può venire dall’esterno o anche dall’interno. Molto spesso, infatti, sono zone come cucina e bagno a manifestare di più questo problema, o comunque zone chiuse e poco traspiranti. La muffa è un problema non solo estetico ma anche per la salute, soprattutto per i più piccoli e per le persone allergiche, ma se questo non bastasse c’è anche da dire che questa è in grado di attirare anche alcuni tipi di insetti che possono infestare la tua abitazione.

Muffa e psocotteri: come liberartene evitando un’infestazione

Per mantenere un ambiente sano la presenza di muffa e di insetti non è raccomandabile, in ambienti umidi, tuttavia, questi proliferano e possono divenire un problema, anche se è bene sapere che risolvere la questione non è poi così difficile nella maggior parte dei casi.

Gli insetti particolarmente attratti dalla muffa sono gli Psocotteri, conosciuti anche come “Pidocchi dei libri” per la loro tendenza a nutrirsi di cellulosa. La proliferazione di questi animali può divenire quasi incontrollata alle condizioni giuste e dove vi è muffa probabilmente ci sono le condizioni perfette. Prima di andare nel panico è da sapere che gli Psocotteri sono comunque innocui per l’essere umano, non mordono ne veicolano malattie, ma possono diventare numerosissimi!

psocotteri sui libri vecchi
Gli psocotteri si trovano anche sui libri vecchi – biopianeta.it

Soprattutto in soffitte dove umidità e cellulosa non mancano questi animali potrebbero divenire un grosso fastidio, per combatterli però basta poco, ovvero rendere l’ambiente meno adatto a loro. Asciugare l’aria è il sistema migliore e per farlo la circolazione è un obbligo, anche forzare questa circolazione con un ventilatore farà la differenza e asciugherà l’ambiente combattendo anche le muffe.

Anche un deumidificatore può essere lo strumento da scegliere per combattere questa battaglia, ma senza dubbio bisognerà combattere il problema dell’umidità alla radice per risolvere in modo permanente, programmando interventi strutturali per fermare le infiltrazioni.

Una volta creato un ambiente ostile, quindi asciutto, potremo pensare a sanificare la zona con la muffa utilizzando un detergente a base di cloro da spruzzare sulla muffa e farla così sparire, con essa e con l’umidità più scarsa gli Psocotteri dovrebbero andare via in poco tempo, anche se, in casi di infestazione ormai troppo avviata, potrebbe essere possibile dover chiedere aiuto a dei disinfestatori esperti.

Back to top button
Privacy