Vivere green

Il gelo uccide le vostre piante? Le mosse giuste per risolvere il problema

Sono molte le piante che cin il gelo non riescono a sopravvivere o che vanno in stress, ma con qualche trucco si può ovviare.


Non tutti hanno la fortuna di vivere in zone climatiche miti, e alcune piante non possono crescere ovunque. Ma se arriva un’improvvisa gelata, anche in una zona considerata non troppo fredda, possiamo proteggere i nostri fiori con qualche soluzione semplice ma efficace.

A rischio gelo non solo determinate specie ma anche le piante più giovani che sono maggiormente vulnerabili. Per evitare che i danni siano gravi è sempre bene prendere delle precauzioni per tempo. Gli esperti ci spiegano come fare.

Gelo non ti temo: ecco come proteggere le piante dal freddo invernale

Abbiamo detto che ci sono alcune piante che hanno più bisogno di protezione rispetto alle altre. Si tratta soprattutto di giovani piantine, ma anche delle piante perenni “tenere” e anche di quelle piante che sono generalmente resistenti ma entro una certa soglia di freddo e gelate. Sicuramente le piante tropicali sono quelle che soffrono di più e che dobbiamo assolutamente proteggere.

piante che soffrono il freddo
Alcune piante soffrono il freddo più di altre – Biopianeta.it

Esistono alcune regole generiche che possiamo adottare proprio sulle specie di piante sopra descritte. Il primo passo da fare, infatti, è di portare le piante in vaso direttamente in casa. Questo perché soprattutto coi vasi di terracotta il gelo riesce a fare più danni. L’ideale sarebbe una veranda coperta o non esposta alle intemperie, perché anche il troppo caldo può danneggiare le piante.

Possiamo anche intervenire direttamente sul terriccio, aggiungendo del pacciame: si tratta di pezzettini di corteccia, ma si possono usare anche foglie secche o paglia. È come se mettessimo una copertina che protegge dal freddo e dal gelo.

Infine, possiamo direttamente coprire i vasi all’esterno, usando del pluriball, quella plastica che di solito si usa per gli imballaggi. Se il numero di vasi è elevato tanto meglio, perché potremo raggrupparli in modo da creare una zona confortevole e più calda per tutte le piante. Bisogna anche sollevare i vasi, magari utilizzando dei piedini – o anche dei semplici mattoni – così che l’umidità sottostante non vada a gelare il vaso e le radici.
Back to top button
Privacy