Salute e benessere

Dicembre mese nero per cani e gatti: allarme intossicazioni

Il mese di dicembre e in generale durante le feste, è molto piacevole per gli umani ma non per gli amici a 4 zampe, e molti non lo sanno.


Anche se il nostro cane o gatto fanno parte della famiglia a tutti gli effetti, rimangono per sempre creature animali, con le loro esigenze e necessità. Spesso, chi ha un animale da compagnia tende a trattarlo come fosse un “piccolo umano”, ma in questo modo mette a rischio la sua salute e benessere psicofisico.

I comportamenti sbagliati possono essere perpetrati sempre, purtroppo, ma è in occasione delle festività che i rischi aumentano. Con la giusta consapevolezza si possono vivere momenti sereni e al tempo stesso tutelare la salute degli animali d’affezione.

Ma a quali comportamenti sbagliati ci stiamo riferendo? A tutta una serie di abitudini che durante le feste mettono ancora più a rischio gli animali. Ce lo spiegano meglio gli esperti.

Attenzione al cane e al gatto a dicembre, non sai quanto male puoi fargli durante le feste

Un’azienda inglese ha stilato un report da cui risulta che la maggior parte di proprietari di cani e gatti effettua azioni sbagliate, anche e soprattutto a Natale.

alimentazione corretta cane e gatto
A Natale cane e gatto non devono mangiare i nostri cibi – Biopianeta.it

In sostanza gli errori più comuni sono inerenti al cibo. Chi ha un cane sa benissimo, ad esempio, che con fare languido riescono a ottenere tutto ciò che vogliono, come ad esempio bocconcini extra. Durante le feste, i padroni degli animali potrebbero farsi tentare dal dare agli amici a 4 zampe le squisitezze presenti in tavola, ma ciò è un grande errore.

Dal report dell’azienda inglese, infatti, emergono dati preoccupanti:

  • il 71% dei proprietari inglesi dà al proprio cane o gatto salse e condimenti usate per gli arrosti e per altre pietanze;
  • il 56% dei soggetti intervistati ha ammesso di aver nutrito gli animali domestici con uvette, dolci, cioccolato e altre preparazioni destinate agli umani.

Questo tipo di “alimentazione” è dannosissimo per tutti gli amici a 4 zampe, perché porta a episodi di vomito e diarrea, se non a disturbi ancora più gravi, come il blocco renale. Infatti, sempre dal report emerge che durante le feste natalizie si moltiplicano i ricoveri veterinari d’urgenza.

Se nel Regno Unito la situazione è particolarmente sentita, tanto che si va verso una campagna informativa per aiutare i padroni degli animali domestici, qui in Italia si parla poco del (preoccupante) fenomeno. L’unico modo per salvaguardare i nostri amici pelosi da intossicazioni e problemi di salute è quello di alimentarli nel modo corretto, tutto l’anno e senza eccezioni, nemmeno a Natale.

Back to top button
Privacy