Curiosità

Caramelle gommose ai tuoi figli? Forse dovresti prima sapere cosa c’è dentro

Desideri dare delle caramelle gommose ai tuoi figli? Forse dovresti prima sapere di cosa sono fatte: la scoperta è sorprendente.


Tra i dolciumi più apprezzati, soprattutto dai bambini, non possono mancare le caramelle gommose. Quest’ultime sono spesso presenti sulle bancarelle alle feste del paese e proprio qui, la maggior parte delle volte, vengono acquistate. I bambini, presi dall’entusiasmo e dal colore, nonché dalle forme strane, di quest’ultime fanno riempire, ai propri genitori, intere bustone da portare a casa.

Ma sapete che in realtà prima di acquistarle dovreste conoscere il materiale di cui sono fatte? Non si tratta solo di gelatina, ma di molto altro. La scoperta vi sorprenderà: vediamola di seguito.

Caramelle gommose? Ecco cosa nascondono davvero

Le caramelle gommose, come abbiamo precedentemente detto, fanno parte di quei dolciumi molto amati dai bambini. Quest’ultime, infatti, sono davvero buonissime e attraggono a sé sia grandi che piccini. Le si possono acquistare sia al supermercato, chiuse in una bustina ermeticamente e costando un bel po’ di denaro (all’interno ve ne sono davvero poche) o a qualche festa di paese, sulle bancarelle, divertendosi a scegliere tra i diversi animaletti o gusti.

Ma vi siete mai chiesti, oltre allo zucchero (che si sente) ed al colorante alimentare (che si vede) quali sono gli altri ingredienti di cui sono composte?

ingredienti caramelle gommose
Gli ingredienti che compongono le caramelle gommose (Biopianeta.it)

Ebbene, la prima cosa da sapere, come si può tranquillamente capire dal gusto, è che le caramelle gommose sono create con glucosio, saccarosio, amido, aromi, sciroppo di glucosio, acido citrico e gelatina. La gelatina in realtà viene vista come il prodotto principale, l’ingrediente base di queste caramelle, la cosa più importante che da loro questa consistenza. Ebbene, la cosa da dover assolutamente sapere è che questa gelatina, purtroppo, non è di origini vegetale, bensì animale.

Infatti si ricava per idrolisi del collagene animale. Quest’ultima non è altro che una proteina che serve a comporre principalmente il tessuto connettivo degli animali, ovvero quello che compone i muscoli ed i legamenti e, ci dispiace moltissimo per i vegani, ma questa ‘gelatina’ rappresenta circa l’80% delle componenti delle caramelle gommose. Gran parte della gelatina animale è spesso prodotta dalla cotenna di maiale, ma non manca la gelatina prodotta dal bovino, dal pollame e dal pesce. Purtroppo, inoltre, sulle etichette non vi è scritto da dove proviene quest’ultima, ma semplicemente la voce ‘gelatina’. In questo modo diverse persone, del tutto vegane, si ritrovano a mangiare, pur non volendo, questi cibi.

Back to top button
Privacy