Curiosità

Studiamo il sole da migliaia di anni eppure c’è una domanda a cui non sappiamo ancora rispondere

Il Sole è una delle stelle più studiate in assoluto, eppure gli scienziati non riescono ancora a rispondere ad una domanda.


La stella più vicina alla Terra, chiamata Sole, illumina la vita da milioni di anni grazie ai suoi caldi raggi solari. La sua distanza dal pianeta terrestre è di circa 150 milioni di chilometri, perciò la luce impiega ben 8 minuti per raggiungere la Terra. Nel corso degli ultimi migliaia di anni il Sole ha affascinato tantissime generazioni di esseri umani, che hanno cercato di studiarlo e di capire tutti i suoi segreti.

Ciononostante, ci sono ancora molte domande senza risposta. Il Sole è infatti costellato di misteri inerenti alla sua attività quotidiana, che è quella di convertire l’idrogeno in elio: ogni secondo la stella converte in elio 594 milioni di tonnellate di idrogeno.

I misteri del Sole

È incredibile pensare che la stella più vicina alla Terra diventi 4 milioni di tonnellate più leggera ogni secondo, grazie alla conversione di idrogeno in elio. Va inoltre ricordato che il Sole ha un diametro di quasi 1,4 milioni di chilometri, mentre il diametro della Terra è di 12.724 chilometri. Qual è allora la temperatura solare? In realtà, non c’è una singola temperatura, poiché ogni strato è differente dall’altro. Pertanto, la temperatura può variare tra 15 milioni di gradi e 5.500 gradi Celsius. La stella è inoltre costituita da gas e plasma, di cui il 92% è idrogeno. Ciò significa che se fosse più piccolo sarebbe solamente una palla di gas simile a Giove.

sole curiosità
Tutte le curiosità da sapere sul sole – biopianeta.it

Fortunatamente, il Sole è diventato una stella grazie alla sua enorme gravità interna, che genera una pressione tale da fondere gli atomi di idrogeni fino a creare un nuovo elemento chiamato elio. Questo processo, noto come fusione nucleare, innalza la temperatura del nucleo fino a 15 milioni di gradi Celsius. L’energia, nata dalla fusione, viene espulsa dalla stella dopo essere salita in superficie.

Tuttavia, il più grande mistero riguarda la temperatura della Corona solare, cioè dell’atmosfera del Sole. In modo particolare, gli scienziati non riescono a capire per quale motivo la superficie della stella abbia una temperatura di 5.500 gradi Celsius, mentre la Corona solare tocchi i 2 milioni di gradi. È come se la superficie terrestre avesse una temperatura di 30°C, mentre l’atmosfera ne avesse 500°C.

Ad ogni modo, la Corona solare è ben 300 volte più calda della superficie del Sole. Secondo le ultime scoperte, questa differenza di temperatura dovrebbe essere dovuta a delle piccole esplosioni magnetiche, che a loro volta generano dei lampi radio. Questi ultimi si trovano ovunque sulla superficie del Sole, perciò la loro energia sarebbe in grado di far innalzare la temperatura della Corona. Naturalmente, si tratta di un’ipotesi da accertare con nuove osservazioni e nuovi dati.

Back to top button
Privacy