Salute e benessere

Rosmarino e vino bianco insieme, non per una ricetta: il rimedio della nonna che devi assolutamente conoscere

Il rosmarino è una pianta molto versatile in cucina e se unito al vino può creare qualcosa di “miracoloso”, da scoprire e provare.


Oggi gli esperti sconsigliano di bere il vino a prescindere, e che anche solo un bicchiere non fa bene alla salute. Certamente l’alcol di per sé presenta i suoi rischi, ma è anche vero che nel nostro Paese sappiamo realizzare vini di alta qualità, e recentemente ne possiamo trovare anche Bio senza solfiti o sostanze potenzialmente nocive.

Le nostre nonne non avevano a disposizione tutti gli alimenti e le bevande che abbiamo noi, però sapevano sfruttare al massimo ogni risorsa e avevano una conoscenza molto più ampia anche – ad esempio – sulle proprietà benefiche di piante e spezie.

Tra le tante preparazioni che usavano sfruttare per mille usi, c’erano anche i macerati, ovvero dei liquidi ottenuti immergendo in alcol determinate erbe, frutti o spezie in modo da esaltare le proprietà benefiche di questi. A volte i liquidi erano usati come rimedi per svariati tipi di problemi di salute, altre per insaporire i piatti, e in molti altri modi ancora.

Vino e rosmarino, una volta scoperto questo macerato non potrai più farne a meno, ecco perché

Il rosmarino, come ben sappiamo, è molto di più che un’erba da utilizzare per insaporire arrosti di carne o altri piatti. Questa pianta ha molte proprietà benefiche per la salute grazie alle sostanze antiossidanti e antinfiammatorie naturalmente presenti.

ricetta macerato vino bianco al rosmarino
In pochi step possiamo fare un macerato gustoso e sano – Biopianeta.it

Realizzando un macerato col vino, otterremo una bevanda innanzitutto dal sapore più intenso e aromatico, ma non solo: il mix di tutte le sostanze del rosmarino insieme al resveratrolo – contenuto nel vino bianco – sarà un ottimo alleato del cuore. Infatti la bevanda ottenuta si dice sia utile ad aiutare a mantenere il benessere del sistema cardiovascolare.

Se proprio non dovesse piacere il gusto finale della bevanda, la si potrà comunque utilizzare in cucina, per sfumare un delizioso arrosto di carne. Ecco allora come preparare il macerato di vino e rosmarino.

Prendiamo un rametto di rosmarino e puliamolo bene, poi procuriamoci un barattolo di vetro – come quello per le marmellate fatte in casa – che avremo precedentemente sterilizzato. Mettiamo il rametto nel barattolo e ricopriamolo completamente col vino bianco.

Poniamo il contenitore in un luogo fresco e asciutto, al buio, e teniamolo lì per almeno una settimana. Trascorso questo tempo non rimarrà altro da fare che filtrarla dai residui di rosmarino e gustare la bevanda corroborante.

Back to top button
Privacy