Vivere green

Pulizia della stufa a pellet: il modo semplice ed efficace con il trucco della banconota, funziona davvero

La pulizia della stufa a pellet non sarà mai più un problema: con il trucco della banconota risparmi tempo, fatica e soprattutto danaro.


Nonostante una partenza nettamente in ritardo rispetto ai classi standard stagionali, l’autunno è ormai entrato nel vivo. Le temperature sono in netta picchiata e purtroppo anche in cattivo tempo è ritornato ad imperversare su quasi tutte le nostre regioni. Una stagione che lentamente sta spianando la strada ai mesi più freddi e bui dell’anno.

Con l’arrivo del freddo e con l’aria gelida, una dei primi obiettivi è cercare di mantenere in casa una temperatura gradevole e che permetta di scappare dai quei gradi più bassi che si trovano all’esterno. Si accenderanno i termosifoni o le classiche stufette elettriche e fin qui nulla di nuovo direte se voi, se non fosse però per un piccolo particolare: con i rincari degli ultimi anni, l’utilizzo di termosifoni, di stufe o anche di pompe di calore, hanno un forte impatto a fine mese.

Pulizia della stufa a pellet: con il trucco della banconota il risparmio è assicurato

Sono propri i forti rincari del gas e della corrente a spingere sempre più persone ad optare per l’installazione di stufe a pellet. Sicuramente all’inizio ci sarà una cospicua somma da investire, ma che verrà immediatamente ammortizzata nel corso dei mesi. Attenzione però, perché per ottenere realmente il risparmio desiderato, è necessario eseguire periodicamente una pulizia e una manutenzione minuziosa. A lungo andare infatti, alcune disattenzioni potrebbero costarvi davvero caro.

trucco per la pulizia stufa a pellet
Scopri come pulire velocemente la stufa a pellet Biopianeta.it

Una delle prime cose da fare per garantire lunga vita alla stufa a pellet è pulirla periodicamente. Sarà quindi necessario eliminare la cenere al suo interno, rimuovere ogni traccia di sporco e di residui di fumo. Per farlo potrete optare per i prodotti appositi, oppure utilizzare del classico aceto, perfetto sia per igienizzare, che per catturare i cattivi odori. Anche il vetro non dovrà essere trascurato, ma è proprio si quest’ultimo a cui vogliamo dedicarci un secondo.

Le stufe a pellet infatti, sono dotate di una guarnizione che sigilla perfettamente il portellone ed impedisce la fuoriuscita di calore e anche di combustibile. Anche la guarnizione deve essere cambiata periodicamente e con delle semplici banconote si potrà capire se è arrivato il momento di farlo. L’operazione è semplicissima, con la stufa spenta si dovrà inserire una banconota sulla guarnizione, chiudere la porta e provare a tirare la banconota stessa. Se queste non viene via allora la guarnizione è perfetta, se invece riuscire a tirarla facilmente, è arrivato il momento di cambiarla. Con questo trucco, sarete sempre in grado di capire lo stato della vostra stufa, senza rischiare brutte sorprese.

Back to top button
Privacy