Vivere green

Orto sul balcone: cosa piantare, i giusti tempi di irrigazione e raccolta

Se possiedi anche tu un balcone spazioso potresti realizzare un orto coloratissimo. Ecco alcune idee su cosa piantare


Mantenere intatto il contatto con la terra è fondamentale per prenderci cura del nostro benessere e non perdere di vista ciò che spesso si rivela davvero importante.

Tuttavia, non tutti hanno la possibilità di avere un giardino o un cortile spazioso in cui coltivare i propri ortaggi e la propria frutta, ma possiamo garantirvi che anche a questo c’è rimedio. Se possiedi un balcone, infatti, potresti realizzare un meraviglioso orto da coltivare anche durante l’autunno. Ecco alcune idee che possono certamente interessarti.

Cosa piantare nel tuo orto sul balcone

Novembre è ormai arrivato è anche quest’anno la stagione calda è finita. Con l’avvicinarsi dell’inverno molti di noi tendono a stare molto di più in casa e ad evitare di restare fuori al freddo. Tuttavia, mantenere il contatto con la nostra terra anche se siamo nel nostro appartamento è possibile. Basterà infatti realizzare un vero e proprio orto sul balcone. Coltivare ortaggi è infatti possibile e vogliamo mostrarti alcune idee che saranno certamente utili.

Orto sul balcone cosa piantare
Prenditi cura di queste piante – Biopianeta.it

Il primo consiglio che ti diamo è quello di coltivare la lattuga. Si tratta di una pianta estremamente semplice da coltivare, soprattutto se si è inesperti e si vuole imparare. Si accontentano di un contenitore anche di piccole dimensioni (in teoria possono essere coltivate perfino in un bicchiere d’acqua). L’importante è a

ssicurarsi di utilizzare un terriccio ben drenante per evitare ristagni di acqua che possono rovinare le radici. Posiziona ogni piantina ad una distanza di circa 30 centimetri. Non richiede moltissima acqua, quindi annaffia solo quando il terreno è asciutto. In circa 30-50 giorni l”insalata sarà matura e potrai coglierla.

Un altro ortaggio che puoi coltivare sul tuo balcone è la cipolla. Si tratta di un tubero, quindi questo vuol dire che cresce sotto terra. Disponi le piante di cipolla ad una profondità di circa 30 centimetri e ad una distanza l’una dall’altra di circa 30-35 centimetri. Anche in questo caso il terreno deve essere ben drenato, in quanto la cipolla, in caso di ristagni, potrebbe marcire. Preferisci sempre un terreno sabbioso ed evita quello argilloso, che invece impedirebbe la crescita dell’ortaggio.

In circa 40-50 giorni le cipolle saranno pronte. Come non coltivare poi i pomodori sul nostro balcone? Si tratta di un ortaggio utilizzatissimo ed è sempre meglio averne una scorta. Metti i semi all’interno di vasi ad una profondità di circa 40 centimetri e ad una distanza di 30 centimetri. In ogni vaso inserisci una bacchetta di legno su cui poi i pomodori si arrampicheranno. Dopo circa 80 giorni potrai raccogliere i frutti.

Back to top button
Privacy